Link utili:  Sito TCP - Store Triumphchepassione - Regolamento del Forum - Pubblicità su TCP

Segui TCP su:

Benvenuto su Triumphchepassione, il Forum Triumph più attivo d' Italia!

Sei nuovo del Forum? LEGGI IL REGOLAMENTO e PRESENTATI in questa sezione. Non sai usare il Forum? Ecco una semplice GUIDA.


Pagina 2 di 50 PrimaPrima 12345612 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 496
Like Tree206Likes

Discussione: Regolatore di tensione SH775 Shindengen : test drive e collegamento

  1. #11
    TCP Rider L'avatar di robygun
    Data Registrazione
    20/01/08
    Messaggi
    2,347
    Sicuramente hai ragione, la penso come te... però..

    Però parlando della mia moto ( non so per la Bonnie) in tema di guasti alternatore/regolatore non si parla di SE ma di QUANDO... è quasi una certezza..
    interventi relativamente costosi per mitigare il rischio ( nel mio caso un regolatore che sforzi meno l'alternatore) non sono del tutto assurdi... ovvio che si tratta di un compromesso tra rischio, spesa, costi in caso di guasto...


    Ps ..non va poi dimenticato il fattore psicologico.. esempio: io quest'anno ho in programma la Scozia in solitaria... 15gg e circa 6500km..
    beh partire sapendo che lo statore potrebbe apprezzare troppo quei posti e decidere di restarci mi mette un filo d'ansia.... altra cosa é partire sapendo di aver fatto il possibile no?
    Ultima modifica di robygun; 05/03/2015 alle 23:16

  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #12
    TCP Rider Senior
    Data Registrazione
    13/10/14
    Località
    -
    Moto
    Bonneville 2014
    Messaggi
    5,049
    Citazione Originariamente Scritto da robygun Visualizza Messaggio
    Sicuramente hai ragione, la penso come te... però..

    Però parlando della mia moto ( non so per la Bonnie) in tema di guasti alternatore/regolatore non si parla di SE ma di QUANDO... è quasi una certezza..
    interventi relativamente costosi per mitigare il rischio ( nel mio caso un regolatore che sforzi meno l'alternatore) non sono del tutto assurdi... ovvio che si tratta di un compromesso tra rischio, spesa, costi in caso di guasto...


    Ps ..non va poi dimenticato il fattore psicologico.. esempio: io quest'anno ho in programma la Scozia in solitaria... 15gg e circa 6500km..
    beh partire sapendo che lo statore potrebbe apprezzare troppo quei posti e decidere di restarci mi mette un filo d'ansia.... altra cosa é partire sapendo di aver fatto il possibile no?
    Per fortuna c'è Mastercard!

  4. #13
    TCP Rider Senior L'avatar di mic56
    Data Registrazione
    27/04/09
    Località
    palermo
    Moto
    Bonneville t 100 black white my 2009-bmw k 75 my 1995
    Messaggi
    12,800
    Bravissimo!
    Lo ordinerò a breve, sperando di risolvere il problema delle mancate accensioni per insufficiente carica della batteria.
    Grazie!!
    Sergio72 likes this.

  5. #14
    TCP Rider Senior
    Data Registrazione
    13/10/14
    Località
    -
    Moto
    Bonneville 2014
    Messaggi
    5,049
    Citazione Originariamente Scritto da Sergio72 Visualizza Messaggio
    ciao bikers,
    ordinato , arrivato , montato e testato .
    Penso di essere un pò un pioniere di questo regolatore sulle nostre MC . Ho infatti cercato recensioni e prove anche su forum UK o USA , ma niente , è ancora troppo una novità .

    Spese di spedizione e tasse comprese , l' ho pagato 139 dollari USA

    Riassumo brevemente quanto detto in precedenti discussioni :
    il regolatore di tensione di serie ( che si guasta facilmente a causa della troppa sensibilità al calore ) , i regolatori di Best for Britts e Cafè Twin ( comodi perchè plug and play , ma bruttini e costosi ) , ed i validissimi e stra collaudati regolatori Shindengen FH012 e FH020 sono tutti regolatori a Mosfet , resistivi

    ora la Shindengen sta commercializzando un nuovo tipo di regolatore , a diodi , che presto andrà a sostituire i precendenti modelli .

    copioincollo le parole di Robygun :
    " Gli alternatori delle moto non sono stabilizzati (l'eccitazione sul rotore è data da magneti permanenti , quindi fissa), le tensioni generate variano in base ai giri E al carico applicato... a parità di giri aumentando il carico caleranno i Volt e viceversa..

    Per ovviare a ciò e avere una tensione regolare hai due possibilità..

    1_( soluzione classica adottata dai costruttori): crei una zavorra che facendo lavorare il generatore al valore nominale stabilizza la tensione ...
    tale zavorra deve essere variabile per adattarsi alla richiesta di corrente dell'impianto.. dato 100 la potenza del generatore se la moto assorbe 60 la zavorra dovrà ciucciare 40, se la moto assorbe 70 la zavorra mangerà 30 ecc..
    Il regolatore di serie crea questa zavorra variabile cortocircuitando le fasi ( shunt) in vari punti della semionda a seconda delle necessità..

    2_( soluzione applicata nell'SH775): usi un circuito che apre il collegamento alternatore>>>carico quando la tensione supera quella desiderata... che l'alternatore eroghi 60, 112 o 45 Volt se il circuito stacca le fasi quando arrivano a 13,5v tu avrai 13,5v sull'uscita... e l'alternatore non dovrà sobbarcarsi la zavorra... "

    Ho ordinato il regolatore dagli USA , comprandolo sul sito della ROADSTERCYCLE.COM
    Home

    Stra consiglio per chi fosse interessato , di prenderlo con il kit di connettori . Vi costa pochi dollari in più , ma sono fatti benissimo , veramente un ottimo prodotto . Robusti , con un' ottima connessione sui faston e di grande protezione dall' acqua .

    TEST DRIVE :

    Dopo aver connesso il tutto ed aver acceso la moto , mi è sembrato già da subito che la luce del faro fosse più viva , intensa .
    Facendo qualche sgasone davanti ad un muro , la luce resta stabile ( mentre prima variava abbastanza di intensità , col variare dei giri... ma al contrario : più acceleravo e meno luce faceva )
    La tensione con la moto calda ed al minimo è di 14.2 volt
    a 4000 giri è di 14.3 volt
    al momento sono 2 giorni che vado in giro con la moto e non ho riscontrato alcuna anomalia , nè in accensione , nè in marcia .

    Se in futuro dovessi avere problemi legati al nuovo regolatore ( sgrat sgrat ) , ve lo segnalo tempestivamente su questa stessa discussione

    INSTALLAZIONE E CABLAGGIO

    il regolatore , comprensivo di spinotti , arriva in una scatola e si presenta così :
    IMG_0631.jpg

    lo spinotto grigio è per i 3 cavi dell' alternatore e si possono collegare in quealunque ordine , il positivo è sullo spinotto nero , nella posizione più accanto a quello grigio , il negativo è sullo spinotto nero , nel filo più esterno .

    procuratevi 5 cavi sufficientemente lunghi , e di sezione adeguata ( io li ho presi da 2,5 mm ) . I cavi dovrebbero essere 3 di colore uguale ( meglio giallo ) , e 2 differenti dai precedenti 3 , per distinguere la massa dal positivo .
    Attaccateci i faston capocorda , meglio se stagnandoli .
    Il kit comprende anche dei validissimi gommini morbidi che impediscono agli spruzzi di acqua di risalire il cavo ed arrivare a bagnare il faston
    IMG_0765.jpg

    poichè il regolatore nuovo ha già gli spinotti sul regolatore stesso , è meglio amputare lo spinotto della moto e collegare direttamente i cavi , evitando così inutili aggiunte di spinotti , che andrebbero a diminuire l' affidabilità ed ostacolerebbero il passaggio della corrente .
    Lo spinotto della moto ( quello a cui è attaccato il regolatore di serie ) si presenta così :
    IMG_0766.jpg
    assieme al kit , viene fornita anche un' utile guaina .
    i cavi che provengono dal nuovo regolatore ed i cavi che escono dalla moto , sarebbe meglio collegarli stagnandoli testa a testa , per dare la migliore continuità possibile .
    Ricordarsi ( prima di stagnare ) di infilare anche un pezzetto di guaina termorestringente , per isolare al meglio poi la stagnatura :
    IMG_0770.jpg

    IMG_0777.jpg

    dalla seguente foto , si vede il cablaggio finito . Io ho messo il regolatore in basso , sotto il radiatore , facendo salire i cavi inguainati a fianco del cavo frizione , attaccato al tubo sinistro del telaio .
    Dalla foto si vede la guaina che sale dal regolatore , e quella che fa parte della moto , poi stagnata opportunamente come ho spiegato prima .
    Ho preferito far fare al cavo un' asola più larga , perchè se poi non funziona e devo metterci le mani o togliere tutto , vado meglio . Ma si può fare anche un collegamento diretto , decisamente più pulito esteticamente di quello che ho fatto io
    IMG_0779.jpg

    dove si sono fatte le stagnature dei cavi basta poi rivestire il tutto con una guaina aperta per lungo e tenuta da un buon giro di nastro nero in pvc per elettricisti

    questo il risultato finale :

    IMG_0787.jpg IMG_0785.jpg

    ps : dando uno sguardo allo spinotto amputato dalla moto e a quello del regolatore di serie , si capisce che quest' ultimo è un prodotto scadente anche dal fatto che i cavi positivo e negativo della moto hanno un buon spessore , mentre quelli che poi vanno nel regolatore , hanno una sezione che sarà la metà dei precedenti
    Chapeau !

  6. #15
    TCP Rider L'avatar di duranevefresca
    Data Registrazione
    17/12/10
    Località
    Roma
    Moto
    Thruxton 1200 R, Bonneville SE, Vespa 50 special
    Messaggi
    1,270
    Bravo Sergio, ho notato con molto piacere che la nostra sezione delle MC ultimamente si arricchisce di conversazioni piene di contenuti tecnici utilissimi per perfezionarci sempre di più.
    Le tue guide le leggo molto volentieri e lasciano sempre un quadro generale molto chiaro,sono descrittive e ben fatte.....continua così come spero anche gli altri, sulla base del tuo esempio, possano aprire ulteriori tutorial interessanti come i tuoi.
    Bravo Sergio!
    nazam50 and Sergio72 like this.

  7. #16
    TCP Rider Senior
    Data Registrazione
    13/10/14
    Località
    -
    Moto
    Bonneville 2014
    Messaggi
    5,049
    Citazione Originariamente Scritto da duranevefresca Visualizza Messaggio
    Bravo Sergio, ho notato con molto piacere che la nostra sezione delle MC ultimamente si arricchisce di conversazioni piene di contenuti tecnici utilissimi per perfezionarci sempre di più.
    Le tue guide le leggo molto volentieri e lasciano sempre un quadro generale molto chiaro,sono descrittive e ben fatte.....continua così come spero anche gli altri, sulla base del tuo esempio, possano aprire ulteriori tutorial interessanti come i tuoi.
    Bravo Sergio!
    Sono d'accordo sul diffondere ulteriori tutorial,purche' qualcuno non si senta trattato da scimmia,come puntualmente ha fatto notare.....non si nasce tutti "imparati"...per fortuna.
    duranevefresca likes this.

  8. 06/03/2015, 13:48

    Nuovo TCP Rider


  9. #17
    TCP Rider Senior L'avatar di mic56
    Data Registrazione
    27/04/09
    Località
    palermo
    Moto
    Bonneville t 100 black white my 2009-bmw k 75 my 1995
    Messaggi
    12,800
    Sergio... ma tu hai mai avuto problemi di pannes a causa della mancata messa in moto per insufficiente carica della batteria?
    Nel caso non usassi un mantenitore di carica, mi piacerebbe sapere se la moto, dopo ragionevoli periodi di fermo, si avvia normalmente con il nuovo regolatore.
    Grazie!
    Roy11 likes this.

  10. #18
    Triumphista Moderatore L'avatar di Sergio72
    Data Registrazione
    30/06/13
    Località
    vicenza
    Moto
    Bonneville T 100 '07 carburatori
    Messaggi
    4,098
    Mic , d' inverno la moto è sotto mantenitore ( soprattutto perchè il freddo in genere è nemico della batteria ) .
    La uso comunque spesso , ma per brevi giretti .

    Mi è capitato l' anno scorso di fare anche un mese con la moto ferma a causa di continue piogge di tarda primavera e quando sono andato a riaccenderla ha fatto parecchia difficoltà , cosa mai successa in circostanze analoghe negli anni precedenti ( il che mi ha insospettito che regolatore che non avesse fatto il suo dovere a caricare a pieno la batteria nei giri fatti prima del periodo di fermo ) .
    Oggi sono appena stato a farmi un bel motogiro di un paio d' ore , e voglio anche io non mettere sotto mantenitore la moto ( anche perchè comunque ora non è più inverno freddo ) .
    Ti terrò aggiornato

  11. #19
    TCP Rider Senior
    Data Registrazione
    13/10/14
    Località
    -
    Moto
    Bonneville 2014
    Messaggi
    5,049
    Citazione Originariamente Scritto da Sergio72 Visualizza Messaggio
    Mic , d' inverno la moto è sotto mantenitore ( soprattutto perchè il freddo in genere è nemico della batteria ) .
    La uso comunque spesso , ma per brevi giretti .

    Mi è capitato l' anno scorso di fare anche un mese con la moto ferma a causa di continue piogge di tarda primavera e quando sono andato a riaccenderla ha fatto parecchia difficoltà , cosa mai successa in circostanze analoghe negli anni precedenti ( il che mi ha insospettito che regolatore che non avesse fatto il suo dovere a caricare a pieno la batteria nei giri fatti prima del periodo di fermo ) .
    Oggi sono appena stato a farmi un bel motogiro di un paio d' ore , e voglio anche io non mettere sotto mantenitore la moto ( anche perchè comunque ora non è più inverno freddo ) .
    Ti terrò aggiornato
    Prima di avviarla per un giretto,perchè non misuri la tensione batteria con un tester? ti segni il valore e poi parti.Al termine del giro rimisuri la tensione,MA SOLO DOPO UN PAIO D'ORE e vedi se ci sono variazioni dal primo test all'ultimo.

    Io farei almeno 30km per essere certi che il regolatore abbia caricato la batteria
    Shining and Sergio72 like this.

  12. #20
    Triumphista Moderatore L'avatar di Sergio72
    Data Registrazione
    30/06/13
    Località
    vicenza
    Moto
    Bonneville T 100 '07 carburatori
    Messaggi
    4,098
    buona idea Carmelo , lo farò

Pagina 2 di 50 PrimaPrima 12345612 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •