Link utili:  Sito TCP - Store Triumphchepassione - Regolamento del Forum - Pubblicità su TCP

Segui TCP su:

Benvenuto su Triumphchepassione, il Forum Triumph più attivo d' Italia!

Sei nuovo del Forum? LEGGI IL REGOLAMENTO e PRESENTATI in questa sezione. Non sai usare il Forum? Ecco una semplice GUIDA.

___


Pagina 4 di 25 PrimaPrima 1234567814 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 243
Like Tree88Likes

Discussione: TUTORIAL : On-Off...addio per sempre!

  1. #31
    TCP Rider L'avatar di Lone wolf 48
    Data Registrazione
    12/06/17
    Località
    Napoli
    Moto
    Scrambler efi/ bmw GS urban
    Messaggi
    601
    Seguo con notevole interesse la discussione e le motivazioni teoriche e sperimentate delle scelte fatte. Quindi col caldo, dice _sabba_, va diminuito il valore della resistenza. Ma Daroli dice che è passato da poco, quindi con il caldo, da 4K a 4,7k e pare, a sensazione, che la moto vada meglio. Quindi come si spiga? Inoltre volevo sapere il wattaggio della resistenza o del potenziometro. Per quest'ultimo dovendo avere linearità di valori, presumo debba essere a filo. È giusto? Grazie

  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #32
    TCP Rider L'avatar di bipitiesse
    Data Registrazione
    28/05/12
    Località
    TORINO
    Moto
    Scrambler tendenzialmente spippolato
    Messaggi
    1,149
    Citazione Originariamente Scritto da _sabba_ Visualizza Messaggio
    Daroli, conosco personalmente Belinassu, e abbiamo parlato parecchio sull'argomento.
    Il motivo per il quale è meglio non utilizzare la resistenza fissa (rispetto ad una sostituzione vera e propria della NTC) è così spiegato:
    la NTC varia la sua resistenza (in modo inversamente proporzionale alla temperatura) seguendo una scala logaritmica, e cioè non in modo lineare.
    Ciò equivale a dire che per ogni grado centigrado (in crescita o in diminuzione) c'è una variazione diversa dall'altra.
    Dopo i 25º la NTC mostra ai suoi capi un valore resistivo molto basso, attorno ai 2kOhm o poco più, e per quanto riguarda temperature più elevate tale valore si riduce ulteriormente.
    Secondo i calcoli di Belinassu, la correzione di carburazione ideale deve essere del 5-6%, e la si ottiene emulando una temperatura inferiore di 20º.
    La resistenza fissa, calcolata per una temperatura di 20-25º gradi, ottempera questa regola solo in questo ristretto range di temperature.
    Sopra e sotto tale range il trucchetto continua a funzionare comunque, ma non rientra più nei parametri ideali (+ 5-6%).
    Non è un dramma, ovvio, ma se vogliamo fare le cose per bene....... famole!
    in ogni caso, al posto della resistenza fissa io vi consiglierei di montare un potenziometro da 5kOhm, così potete diminuire il valore resistivo nei periodi di caldo torrido (dove la carburazione ingrasserebbe troppo).

    Argomento molto interessante, ed interessante la regolazione manuale tramite potenziometro.
    Una curiosità (perdonami l' ignoranza in merito): la regolazione è solo in funzione della temperatura, oppure anche la quota (e quindi la minore presenza di ossigeno) sarebbe da tenere in considerazione per un' ottimizzazione più accurata ? (Curiosità assolutamente non disinteressata, poichè i miei giretti sono spesso e volentieri "over 2000").
    Altra domanda: da quello che ne so, la centralina ha un margine di autoadattamento che si attua tenendo la moto al minimo per qualche minuto (10 o 15), quindi l' eventuale regolazione non sarebbe "just in time", oppure ho detto un' altra castroneria ? (Nell' eventualità, riperdonami... )
    Ultima modifica di bipitiesse; 19/06/2017 alle 17:30

  4. #33
    TCP Rider
    Data Registrazione
    30/09/16
    Località
    Martesana & Valtellina
    Moto
    Bonneville T 100 110th AE
    Messaggi
    161
    Citazione Originariamente Scritto da _sabba_ Visualizza Messaggio
    Daroli, conosco personalmente Belinassu, e abbiamo parlato parecchio sull'argomento.
    Il motivo per il quale è meglio non utilizzare la resistenza fissa (rispetto ad una sostituzione vera e propria della NTC) è così spiegato:
    la NTC varia la sua resistenza (in modo inversamente proporzionale alla temperatura) seguendo una scala logaritmica, e cioè non in modo lineare.
    Ciò equivale a dire che per ogni grado centigrado (in crescita o in diminuzione) c'è una variazione diversa dall'altra.
    Dopo i 25º la NTC mostra ai suoi capi un valore resistivo molto basso, attorno ai 2kOhm o poco più, e per quanto riguarda temperature più elevate tale valore si riduce ulteriormente.
    Secondo i calcoli di Belinassu, la correzione di carburazione ideale deve essere del 5-6%, e la si ottiene emulando una temperatura inferiore di 20º.
    La resistenza fissa, calcolata per una temperatura di 20-25º gradi, ottempera questa regola solo in questo ristretto range di temperature.
    Sopra e sotto tale range il trucchetto continua a funzionare comunque, ma non rientra più nei parametri ideali (+ 5-6%).
    Non è un dramma, ovvio, ma se vogliamo fare le cose per bene....... famole!
    in ogni caso, al posto della resistenza fissa io vi consiglierei di montare un potenziometro da 5kOhm, così potete diminuire il valore resistivo nei periodi di caldo torrido (dove la carburazione ingrasserebbe troppo).

    A seguire la curva di risposta al variare del calore della NTC originale rimane appunto la NTC originale, alla quale viene aggiunta un ulteriore resistenza che porta tutto l'insieme (NTC originale da 2,5 K + resistenza aggiunta da 4,7 k) a 7,2 k simulando una temperatura inferiore secondo tunecu di circa 24°, ma con la curva di risposta al variare della temperatura della NTC originale che rimane al suo posto.

    @Lone wolf 48 resistenza da 1/4 di watt
    Ultima modifica di Daroli; 19/06/2017 alle 20:12
    Saluti,
    Dario

  5. #34
    TCP Rider L'avatar di Tombo
    Data Registrazione
    03/11/16
    Località
    Filottrano, Ancona
    Moto
    HD Sportster 883
    Messaggi
    516
    Citazione Originariamente Scritto da Daroli Visualizza Messaggio
    Daniele

    Citazione Originariamente Scritto da Lone wolf 48 Visualizza Messaggio

    Una domanda a chi ha già inserito la resistenza e testato su strada: 4,7 k ohm come suggerito da tombo, o 2,7/3,3 come suggerito da _sabba_?
    Che devo dirti? Io ho su la resistenza da 4,7 e l'ho appena testata ...ad oggi avrò fatto 150 km....se aspetti domani sera potrò dare un altro input dimostrativo: domattina all'alba inforco la Bonnie e faccio il tour del Gran Sasso; partendo da Filottrano, stimo di fare 4-500 km...e dunque saprò dire se sul lungo è tutto regolare...spero proprio di sì
    Ultima modifica di Tombo; 19/06/2017 alle 19:46 Motivo: Unione Post Automatica

  6. #35
    Triumphista Moderatore L'avatar di _sabba_
    Data Registrazione
    25/09/16
    Località
    Castenaso (BO)
    Moto
    Gilera RV 250 NGR + Tiger Sport 1050
    Messaggi
    11,478
    Ci sono anche altri sensori che misurano la pressione atmosferica e che modificano la carburazione in base a ciò, ma è evidente che un'ulteriore aggiustatina può sempre far bene.
    In altitudine accadono due cose:
    1) l'aria diventa più rarefatta (per cui la carburazione tende a ingrassare)2
    2) la temperatura dell'aria (solitamente) si abbassa, per cui la carburazione tende ad ingrassare ulteriormente (con gli impianti ad inziezione elettronica).
    In montagna conviene abbassare leggermente il valore resistivo applicato in serie alla IAT, per evitare di ingrassare troppo.

    La regolazione del potenziometro può essere considerata "just-in-time", ma bisogna anche dire che negli impianti con sonda lambda l'accrocchio lavora solamente nei transitori, in quanto a gas fisso la lambda interviene e riporta il rapporto stechiometrico (aria/benzina) al valore preimpostato.

    Sabba

  7. #36
    TCP Rider L'avatar di bipitiesse
    Data Registrazione
    28/05/12
    Località
    TORINO
    Moto
    Scrambler tendenzialmente spippolato
    Messaggi
    1,149
    Citazione Originariamente Scritto da _sabba_ Visualizza Messaggio
    Ci sono anche altri sensori che misurano la pressione atmosferica e che modificano la carburazione in base a ciò, ma è evidente che un'ulteriore aggiustatina può sempre far bene.
    In altitudine accadono due cose:
    1) l'aria diventa più rarefatta (per cui la carburazione tende a ingrassare)2
    2) la temperatura dell'aria (solitamente) si abbassa, per cui la carburazione tende ad ingrassare ulteriormente (con gli impianti ad inziezione elettronica).
    In montagna conviene abbassare leggermente il valore resistivo applicato in serie alla IAT, per evitare di ingrassare troppo.

    La regolazione del potenziometro può essere considerata "just-in-time", ma bisogna anche dire che negli impianti con sonda lambda l'accrocchio lavora solamente nei transitori, in quanto a gas fisso la lambda interviene e riporta il rapporto stechiometrico (aria/benzina) al valore preimpostato.

    Grazie per l' ottima spiegazione !!! (mi sa che giocherò molto presto con connettori e potenziometri... :-) )
    P..S.: è più adatto un potenziometro logaritmico o uno lineare ? (credo logaritmico, se ho capito qualcosa da quello che ho letto finora)
    Ultima modifica di bipitiesse; 19/06/2017 alle 20:10

  8. #37
    TCP Rider L'avatar di Lone wolf 48
    Data Registrazione
    12/06/17
    Località
    Napoli
    Moto
    Scrambler efi/ bmw GS urban
    Messaggi
    601
    Ok. A domani

  9. #38
    Triumphista Moderatore L'avatar di _sabba_
    Data Registrazione
    25/09/16
    Località
    Castenaso (BO)
    Moto
    Gilera RV 250 NGR + Tiger Sport 1050
    Messaggi
    11,478
    Citazione Originariamente Scritto da bipitiesse Visualizza Messaggio
    Grazie per l' ottima spiegazione !!! (mi sa che giocherò molto presto con connettori e potenziometri... :-) )
    P..S.: è più adatto un potenziometro logaritmico o uno lineare ? (credo logaritmico, se ho capito qualcosa da quello che ho letto finora)
    La "curva" del potenziometro non ha alcuna importanza, in quanto una volta impostato la sua resistenza rimane fissa.
    È importante che continui ad esserlo la NTC presente nel sensore IAT per continuare a compensare le variazioni di temperatura.
    Tenete presente che stiamo pur sempre parlando di un trucco che modifica il segnale di un sensore.
    La ECU si adegua ai segnali che le arrivano dai sensori, ma l'ultima parola spetta alla sonda lambda, che dopo qualche ciclo di lettura impone alla centralina di rientrare comunque nei parametri corretti.
    Questo aspetto è un bene ma anche un male, nel senso che, con l'intervento "finale" della lambda, l'elettronica tende comunque a preservare il motore, ma nel contempo non si potranno mai ottenere delle prestazioni "esagerate" da modifiche del genere.

    Sabba

  10. #39
    TCP Rider
    Data Registrazione
    30/09/16
    Località
    Martesana & Valtellina
    Moto
    Bonneville T 100 110th AE
    Messaggi
    161
    Ridimensionerei un pochino il ruolo della lambda che prima di tutto lavora solo a determinati regimi, al minimo o poco più.
    Inoltre misura la differenza di percentuale di ossigeno presente nei gas di scarico rispetto a quella atmosferica e questa percentuale è anche influenzata dalla combustione che si verifica nei collettori di scarico ad opera del SAIS che non essendo controllata difficilmente può dare sempre risultati in termini di ossigeno residuo prevedibili ed affidabili.
    Comunque da quest'inverno con 0° ad ora con 30° continua ad andare bene, ovviamente con sonde lambda, catalizzatori e silenziatori operativi ed al loro posto.
    L'obbiettivo di questa piccola modifica non è né far fracasso, né aumentare le prestazioni, né causare la fine del mondo, solo eliminare l'on-off per aumentare il piacere di guida soprattutto quando si va pian pian bel bello e di conseguenza si inquina meno.
    Saluti,
    Dario

  11. #40
    TCP Rider L'avatar di bipitiesse
    Data Registrazione
    28/05/12
    Località
    TORINO
    Moto
    Scrambler tendenzialmente spippolato
    Messaggi
    1,149
    Citazione Originariamente Scritto da _sabba_ Visualizza Messaggio
    La "curva" del potenziometro non ha alcuna importanza, in quanto una volta impostato la sua resistenza rimane fissa.
    È importante che continui ad esserlo la NTC presente nel sensore IAT per continuare a compensare le variazioni di temperatura.
    Tenete presente che stiamo pur sempre parlando di un trucco che modifica il segnale di un sensore.
    La ECU si adegua ai segnali che le arrivano dai sensori, ma l'ultima parola spetta alla sonda lambda, che dopo qualche ciclo di lettura impone alla centralina di rientrare comunque nei parametri corretti.
    Questo aspetto è un bene ma anche un male, nel senso che, con l'intervento "finale" della lambda, l'elettronica tende comunque a preservare il motore, ma nel contempo non si potranno mai ottenere delle prestazioni "esagerate" da modifiche del genere.

    Scusa, non mi ero spiegato bene... la differenza tra i due potenziometri la intendevo per la regolazione, ovvio che una volta impostato, il valore di resistenza è quello, ma mentre lo giro le variazioni tra i due tipi sono ben differenti. Provo a spiegarmi meglio: volendo definire delle ipotetiche "tacche" di regolazione, credo di avere capito che con un potenziometro lineare all' inizio avrei queste tacche ravvicinate e via via si distanzierebbero man mano che si ruota verso dx il potenziometro (o viceversa), mentre con un potenziometro logaritmico le avrei equidistanti e faciliterebbe in qualche modo l' impostazione dei vari step.

    Ri-ri-riperdonami se pensi che stia continuando a scrivere tavanate

Pagina 4 di 25 PrimaPrima 1234567814 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Tutorial
    Di taui nel forum Problemi e consigli tecnici generici
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 26/03/2013, 11:02
  2. Help tutorial per america
    Di framerico865 nel forum Speedmaster/America
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22/03/2013, 21:20
  3. Del Piero: "Addio Juventus, ti amerò sempre"
    Di oldbonnie nel forum Il Bar di Triumphchepassione
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 01/07/2012, 18:02
  4. TUTORIAL UTILISSIMO !!
    Di Onda calabra nel forum Bonneville/Thruxton/Scrambler
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 27/04/2008, 22:23
  5. sempre in cina....sempre alla ricerca....
    Di giorgio bona nel forum Il Bar di Triumphchepassione
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 26/02/2007, 09:33

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •