Link utili:  Sito TCP - Store Triumphchepassione - Regolamento del Forum - Pubblicità su TCP

Segui TCP su:

Benvenuto su Triumphchepassione, il Forum Triumph più attivo d' Italia!

Sei nuovo del Forum? LEGGI IL REGOLAMENTO e PRESENTATI in questa sezione. Non sai usare il Forum? Ecco una semplice GUIDA.

___


Pagina 4 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 49
Like Tree41Likes

Discussione: Americani e il casco

  1. #31
    TCP Rider L'avatar di pier74
    Data Registrazione
    01/08/17
    Località
    Roma
    Moto
    speed triple 2012- Ducati sport1000monoposto
    Messaggi
    1,919
    Un paese in cui puoi comprare un fucile d'assalto dovrebbe rendere obbligatorio il casco??
    Il casco come le cinture sono DPI ed in nessun modo non utilizzarli reca danno agli altri, non confondiamo il permesso du non utilizzarlo con il divieto di utilizzarlo..
    In nessun modo Ial motociclista americano vuene impedito di utilizzare il casco..ti fai un'assicurazione ,ti prendi i "tuoi" rischi e le tue responsabilita'..
    A me non crea nessun fastidio la liberta' di un altro se non lede la mia..
    Sinceramente trovi fuori luogo il paragone con l'italia dove si gira cin bici elettriche cge fanno I 50 km/h senza targa ed assicurazione e senza obbligo di casco come per I cinquantini...in citta' come Roma ormai li vede sfrecciare in qualunque via come vedi gente in monopattino elettrico sul lungo tevere viaggianreal centro della corsia..che se la macchina,suv, che ti precede li schiva te li trovi sotto le ruote e vieni imputato di omicidio stradale....
    Jamex sinceramente trovo strano che tu prenda posizione per la salvaguardia della salute del motociclista americano quando.ieri sostenevi che marquez poteva correre fratturato
    Ultima modifica di pier74; 25/07/2020 alle 19:35
    Dennis likes this.

  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #32
    TCP Rider Senior L'avatar di jamex
    Data Registrazione
    13/03/06
    Località
    Ravenna - Figline Valdarno
    Moto
    Kawa Versys 1000 SE, ex Tiger Sport bianco, ex Triumph Speed Four per sempre nel mio cuore
    Messaggi
    38,495
    A parte che Marquez corre in un circuito chiuso, con altri motociclisti professionisti, in una gara chiusa e a livello agonistico, quindi dal mio punto di vista non sono minimamente paragonabili, poi mi pare nei miei primi messaggi di aver scritto che speravo che non ricevesse l'ok dei medici ma ripeto, non c'entra niente con la vita reale dei motociclisti per strada.
    Poi sono punti di vista, per me uno stato deve dare l'obbligo di indossarlo (così come il paraschiena) e non vietare di usarlo dando anche la possibilità di non metterlo, non ci vedo minimamente nessuna libertà personale in questo ma solo lavarsene le mani, se tu fai male paghi tu, azzi tua. Per me questo è uno stato incivile o ancora peggio menefreghista

    Inviato dal mio LM-G710 utilizzando Tapatalk

    Poi regolamenterei sicuramente quei mezzi del cavolo come le bici che fanno 50, sti cavolo di monopattini elettrici oppure quelle odiose macchine 50

    Inviato dal mio LM-G710 utilizzando Tapatalk

    Poi sono pienamente d'accordo, come scritto nel primo post, che sia un paese assurdo

    Inviato dal mio LM-G710 utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di jamex; 25/07/2020 alle 19:09 Motivo: Unione Post Automatica
    SailorLex likes this.
    ci sono persone talmente povere che hanno solo i soldi....
    IL PRIMO CHE MI DICE DI FARE UNA PREGHIERA LO MANDO A FARE IN CULO
    La vita è un mozzico, vivila al massimo (Cit. da una persona speciale)

  4. #33
    TCP Rider L'avatar di massi69
    Data Registrazione
    01/05/16
    Località
    torino
    Messaggi
    671
    Io penso che la differenza, come ha evidenziato @Paulus, sia nel concetto dello stato e di come il cittadino percepisca il tutto...
    Forse come molte altre cose il giusto sta nel mezzo, il fatto di demandare allo stato tt cio che è la responsabilità, cm si è scritto, rende la persona più che cittadino..suddito...perché , forse, non fa maturare in lui la consapevolezza del quadro generale.....potendo sempre pensare che la ..legge..lo permette, quando invece l l'assunzione della libertà decisionale, del rischio, e della responsabilità personale, dovrebbe renderti più consapevole di ciò che può avvenire
    PowerRoss and Paulus like this.

  5. #34
    TCP Rider
    Data Registrazione
    10/08/17
    Località
    Cambridge (UK)
    Moto
    Street Cup
    Messaggi
    215
    Citazione Originariamente Scritto da massi69 Visualizza Messaggio
    Io penso che la differenza, come ha evidenziato @Paulus, sia nel concetto dello stato e di come il cittadino percepisca il tutto...
    Forse come molte altre cose il giusto sta nel mezzo, il fatto di demandare allo stato tt cio che è la responsabilità, cm si è scritto, rende la persona più che cittadino..suddito...perché , forse, non fa maturare in lui la consapevolezza del quadro generale.....potendo sempre pensare che la ..legge..lo permette, quando invece l l'assunzione della libertà decisionale, del rischio, e della responsabilità personale, dovrebbe renderti più consapevole di ciò che può avvenire
    Ribadisco il concetto che, in quanto italiani, nessuno di noi ha mai vissuto in uno Stato dove il cittadino è suddito (a parte i nostri bisnonni sotto la monarchia) nè abbiamo mai provato regimi estremi come il comunismo nei paesi del blocco russo post seconda guerra mondiale.
    Quello che descrivete come sudditanza è in realtà un’eredità culturale di un periodo storico dove lo Stato pensava a tutto; creava posti di lavoro perché le società strategiche erano tutte controllate dal governo. Il cosiddetto “posto fisso” e tutto quello che fu creato in quel periodo storico.
    Però i tempi sono cambiati, siamo nell’era della globalizzazione ma certe chimere continuano a resistere nella mente di molti, guardando al passato con nostalgia come se questo possa, prima o poi, ritornare in auge.
    Questo tipo di italiano è come il “Fantozzi” nel suo primo film: una persona sottomessa dalla vita a causa della sua ignoranza.


    Sent from my iPhone using Tapatalk

  6. #35
    TCP Rider L'avatar di pier74
    Data Registrazione
    01/08/17
    Località
    Roma
    Moto
    speed triple 2012- Ducati sport1000monoposto
    Messaggi
    1,919
    Citazione Originariamente Scritto da jamex Visualizza Messaggio
    A parte che Marquez corre in un circuito chiuso, con altri motociclisti professionisti, in una gara chiusa e a livello agonistico, quindi dal mio punto di vista non sono minimamente paragonabili, poi mi pare nei miei primi messaggi di aver scritto che speravo che non ricevesse l'ok dei medici ma ripeto, non c'entra niente con la vita reale dei motociclisti per strada.
    Poi sono punti di vista, per me uno stato deve dare l'obbligo di indossarlo (così come il paraschiena) e non vietare di usarlo dando anche la possibilità di non metterlo, non ci vedo minimamente nessuna libertà personale in questo ma solo lavarsene le mani, se tu fai male paghi tu, azzi tua. Per me questo è uno stato incivile o ancora peggio menefreghista

    Inviato dal mio LM-G710 utilizzando Tapatalk

    Poi regolamenterei sicuramente quei mezzi del cavolo come le bici che fanno 50, sti cavolo di monopattini elettrici oppure quelle odiose macchine 50

    Inviato dal mio LM-G710 utilizzando Tapatalk

    Poi sono pienamente d'accordo, come scritto nel primo post, che sia un paese assurdo

    Inviato dal mio LM-G710 utilizzando Tapatalk
    Jamex io mi riferivo al concetto di prendersi cura della salute, se pensi sia giusto che ci siano leggi che impongono degli obblighi/divieti per la salute (e sono pienamente d'accordo) , il fatto che si guidi in strada o in circuito non cambia nulla, nel caso di MM poi si e' anteposto un interesse di un pilota alla salute degli altri che potevano essere coinvolti in un incidente...
    Sempre in ambito professionale trovo coerente che la FIM non rilasci la licenza ai piloti come Bonetti che vogliono correre al TT..
    Trovo altrettanto coerente che una nazione che dice al cittadino fatti l'assicurazione perche' se ti prendi il covid paghi $1.100.000 per quindici giorni di cure(successo realmente) non abbia alcun diritto di obbligarlo ad usare il casco, una nazione che si comporta come si sono comportati gli Usa in pandemia proprio non puo'...'
    Quando Obama stava introducendo l' Obama Care , il Ceo della Innomed inc. (Ditta che produce strumentario specialistico per ortopedia) era a Roma era a Roma per il SIOT ( congresso di ortopedia e traumatologia) e mentre chiacchieravamo mi disse che gli usa avrebbero avuto la sanita' per tutti come noi, ridendo gli chiesi cosa sarebbe successo se in vacanza mi fossi fatto male li..lui sgrano' gli occhi e poi mi disse "ma tu sei italiano!! Tu paghi" quindi gli ho spiegato che da noi chiunque entri in ospedale viene curato, anche se clandestino!!! Questa e'sanita' per tutti non Obama Care...la prima cosa che mi chiese subito dopo?
    -Quanto paga di tasse la tua azienda?
    -70%
    -vuoi dire 17 (pensava avessi pronunciato male)
    -no 70!!!

    Se mi faccio due conti , come molti, sono uno che se non dovesse pagare l'inps potrebbe tranquillamente pagarsi un fondo pensionistico(migliore),un' assicurazione sanitaria ed un mutuo per una seconda casa...nostante questo sono orgoglioso di vivere in uno stato che cura tutti.
    Il diritto alla salute deve essere garantito a tutti e non si bisogna fregarsene di chi non puo' permettersi l'assicurazione...
    Gli stati usa che obbligano al casco sono come la motogp che obbliga I piloti ad avere l'airbag ma poi gli permette di correre fratturati...
    Nella patria della liberta' troverei corretto imporre solo quelle misure che tutelano la liberta' degli altri sopra quella personale, ora la dico grossa...io obbligherei I motociclisti ad avere occhiali da sole di giorno
    Ultima modifica di pier74; 26/07/2020 alle 06:51
    jamex and XFer like this.

  7. #36
    TCP Rider
    Data Registrazione
    10/08/17
    Località
    Cambridge (UK)
    Moto
    Street Cup
    Messaggi
    215
    Obama care era stato il primo passo per un cambio di tendenza. Non è possibile migrare gli usa da un sistema sanitario totalmente privato ad uno totalmente pubblico. Obama questo lo sapeva bene e sapeva che era un cambiamento graduale.

    Io sono contro il sistema sanitario totalmente privato nonostante io abbia un assicurazione sanitaria privata pagata dall’azienda. Non sai mai realmente che cosa viene coperto da queste assicurazioni.


    Sent from my iPhone using Tapatalk
    jamex, mic56, XFer and 1 others like this.

  8. #37
    TCP Rider L'avatar di massi69
    Data Registrazione
    01/05/16
    Località
    torino
    Messaggi
    671
    Citazione Originariamente Scritto da SailorLex Visualizza Messaggio
    Ribadisco il concetto che, in quanto italiani, nessuno di noi ha mai vissuto in uno Stato dove il cittadino è suddito
    Ho usato un termine errato, più che altro cio che volevo dire era il fatto che sovente gli obblighi vengono ..imposti.... sempre attraverso divieti , multe, ecc ecc, e non rendendo il cittadino maturo e consapevole dei rischi che ci possono essere.....visto che nn tt hanno culture e competenze specifiche in ogni ambito....e questo fa si che lo stato, quasi sempre venga visto come un entita .. estranea... e non com un insieme di cui si fa parte...
    So benissimo che ciò che scrivo è filosofia e utopia, ma nn dovrebbe essere così.....
    jamex and SailorLex like this.

  9. #38
    TCP Rider Senior L'avatar di jamex
    Data Registrazione
    13/03/06
    Località
    Ravenna - Figline Valdarno
    Moto
    Kawa Versys 1000 SE, ex Tiger Sport bianco, ex Triumph Speed Four per sempre nel mio cuore
    Messaggi
    38,495
    Citazione Originariamente Scritto da pier74 Visualizza Messaggio
    Jamex io mi riferivo al concetto di prendersi cura della salute, se pensi sia giusto che ci siano leggi che impongono degli obblighi/divieti per la salute (e sono pienamente d'accordo) , il fatto che si guidi in strada o in circuito non cambia nulla, nel caso di MM poi si e' anteposto un interesse di un pilota alla salute degli altri che potevano essere coinvolti in un incidente...
    Sempre in ambito professionale trovo coerente che la FIM non rilasci la licenza ai piloti come Bonetti che vogliono correre al TT..
    Trovo altrettanto coerente che una nazione che dice al cittadino fatti l'assicurazione perche' se ti prendi il covid paghi $1.100.000 per quindici giorni di cure(successo realmente) non abbia alcun diritto di obbligarlo ad usare il casco, una nazione che si comporta come si sono comportati gli Usa in pandemia proprio non puo'...'
    Quando Obama stava introducendo l' Obama Care , il Ceo della Innomed inc. (Ditta che produce strumentario specialistico per ortopedia) era a Roma era a Roma per il SIOT ( congresso di ortopedia e traumatologia) e mentre chiacchieravamo mi disse che gli usa avrebbero avuto la sanita' per tutti come noi, ridendo gli chiesi cosa sarebbe successo se in vacanza mi fossi fatto male li..lui sgrano' gli occhi e poi mi disse "ma tu sei italiano!! Tu paghi" quindi gli ho spiegato che da noi chiunque entri in ospedale viene curato, anche se clandestino!!! Questa e'sanita' per tutti non Obama Care...la prima cosa che mi chiese subito dopo?
    -Quanto paga di tasse la tua azienda?
    -70%
    -vuoi dire 17 (pensava avessi pronunciato male)
    -no 70!!!

    Se mi faccio due conti , come molti, sono uno che se non dovesse pagare l'inps potrebbe tranquillamente pagarsi un fondo pensionistico(migliore),un' assicurazione sanitaria ed un mutuo per una seconda casa...nostante questo sono orgoglioso di vivere in uno stato che cura tutti.
    Il diritto alla salute deve essere garantito a tutti e non si bisogna fregarsene di chi non puo' permettersi l'assicurazione...
    Gli stati usa che obbligano al casco sono come la motogp che obbliga I piloti ad avere l'airbag ma poi gli permette di correre fratturati...
    Nella patria della liberta' troverei corretto imporre solo quelle misure che tutelano la liberta' degli altri sopra quella personale, ora la dico grossa...io obbligherei I motociclisti ad avere occhiali da sole di giorno
    Capisco il tuo punto di vista, è comunque un ragionamento logico ed equilibrato ma delle cose personalmente non le condivido, una cosa è parlare di persone comuni che vanno in moto, strada e pista, una cosa è parlare di professionisti che lo fanno per lavoro e che hanno alle spalle fior fior fiore di medici, se la commissione, come ha ribadito Vinales , ha dato l'ok vuol dire che ci poteva tranquillamente provare, provare non vuol dire per forza riuscire, ha visto che non era il caso e si è fermato lui, la storia del motociclismo è pieno di queste storie, da non confondere con il privato, altra storia.

    Per quanto riguarda il sistema sanitario americano ti do ragione che è coerente con la mancanza dell'obbligo del casco ma, mio pensiero personale, trovo disumano il sistema sanitario americano, trovo disumano che non sia un diritto garantito a tutti, da sempre ritengo che la sanità e la salute debba essere un diritto anche e soprattutto di chi non ha nulla trovo ancora più sbagliato sommare errore ad errore, per me uno stato deve garantire e favorire la salute dei propri cittadini sempre, come scritto sopra, per me indipendentemente da chi la paga. Poi sono un paese vergognoso per quanto riguarda tantissime altre cose, vedi armi per esempio, razzisti e bigotti all'inverosimile, però non giustifica quella legge per il casco che per me è una cavolata immensa. La libertà di essere stupidi non la ritengo un diritto.

    Poi ripeto che, anche se non lo condivido, il tuo è discorso comprensibile e logico

    Inviato dal mio LM-G710 utilizzando Tapatalk
    ci sono persone talmente povere che hanno solo i soldi....
    IL PRIMO CHE MI DICE DI FARE UNA PREGHIERA LO MANDO A FARE IN CULO
    La vita è un mozzico, vivila al massimo (Cit. da una persona speciale)

  10. #39
    TCP Rider Senior L'avatar di macheamico6
    Data Registrazione
    14/03/11
    Località
    Marche / EmiliaRomagna
    Moto
    Tiger 1050, Yamaha XJ650 turbo dell'84
    Messaggi
    30,143
    in fin dei conti il casco è un ossimoro
    pier74 likes this.
    "Per quanto buia sia la notte, le stelle non si spengono.
    Per quanto dura sia la vita, i sogni non si abbandonano."


  11. #40
    TCP Rider L'avatar di massi69
    Data Registrazione
    01/05/16
    Località
    torino
    Messaggi
    671
    Citazione Originariamente Scritto da macheamico6 Visualizza Messaggio
    in fin dei conti il casco è un ossimoro
    Si chiama ...casco...ma nn devi cadere

Pagina 4 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Speed Triple 1050] Gli americani dicono che...
    Di Forcello nel forum Speed Triple
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 17/03/2016, 12:23
  2. Tribunali americani
    Di Pelledorso nel forum Il Bar di Triumphchepassione
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 06/02/2013, 11:20
  3. arrivano gli americani!
    Di Slow nel forum Il Bar di Triumphchepassione
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 09/05/2009, 14:25
  4. Sti americani...
    Di Avv. del Diavolo nel forum Il Bar di Triumphchepassione
    Risposte: 62
    Ultimo Messaggio: 01/08/2008, 18:25
  5. Questi americani !!!!!
    Di sprintoso nel forum Il Bar di Triumphchepassione
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 18/09/2007, 22:07

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •