Link utili:  TCP: il sito Italiano più importante dedicato alle motociclette Triumph

Segui TCP su:

Benvenuto su Triumphchepassione, il Forum Triumph più attivo d' Italia!

Sei nuovo del Forum? LEGGI IL REGOLAMENTO e PRESENTATI in questa sezione. Non sai usare il Forum? Ecco una semplice GUIDA.


Pagina 35 di 51 PrimaPrima ... 2531323334353637383945 ... UltimaUltima
Risultati da 341 a 350 di 504
Like Tree208Likes

Discussione: I vaccinati...

  1. #341
    TCP Rider Senior L'avatar di Dennis
    Data Registrazione
    26/07/07
    Località
    marchigiano veneto
    Moto
    zappa
    Messaggi
    28,953
    Citazione Originariamente Scritto da XFer Visualizza Messaggio
    "However, only 0.01% of vaccinated people would have developed severe disease, compared to 0.1% of the unvaccinated population"

    Questa dovrebbe essere proprio facile facile da capire, anche senza conoscere l'inglese...
    No, non credo; fosse così immediato da comprendere, non sarebbe neppure nata la questione.
    XFer likes this.

  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #342
    TCP Rider Senior L'avatar di Angelik57
    Data Registrazione
    11/01/11
    Località
    prov. Bergamo
    Moto
    La moto di Eva, Bonneville matt black 865 carb.
    Messaggi
    13,613
    https://www.ilfattoquotidiano.it/202...0enni/6271197/

    Covid, la rabbia dei medici ancora in prima linea: “Ricoveriamo solo non vaccinati, spesso sono giovani. Chi ha fatto le 2 dosi gestibile da casa, anche i 60enni”


    Viaggio nei reparti, da Palermo a Roma, dove sta iniziando la quarta ondata e spesso si tratta di giovani, in alcuni casi pentiti. La primaria del pronto soccorso del Cervello: "C'è rabbia, ora potremmo occuparci di altre malattie". Moschetta del Policlinico di Bari: "Noi la prova che il vaccino è una certezza: in primavera tutti con doppia dose e zero contagi". Il direttore sanitario di Casalpalocco: "Far rispettare le regole introdotte con il green pass o il virus resterà un problema"
    di Andrea Tundo | 24 LUGLIO 2021


    Tiziana Maniscalchi ha da poco riposto il camice nell’armadietto, ha salutato i colleghi ed è tornata a casa. “Solo oggi pomeriggio ne abbiamo ricoverati 7-8, siamo di nuovo in salita. Stiamo ricominciando e fa rabbia, perché dovremmo occuparci di altre malattie”. I pazienti dell’ultima settimana sono “tutti non vaccinati”, racconta, confermando quello che le statistiche del monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità fotografano in maniera limpida: “La vaccinazione completa presenta un’efficacia molto elevata, particolarmente protettiva per ospedalizzazioni, ricoveri in terapia intensiva e decessi. Oggi la curva dei casi per chi ha uno status di non vaccinato è evidente, mentre per i vaccinati con ciclo completo è quasi non percepibile, ha spiegato il presidente Silvio Brusaferro. I medici sul campo lo vedono giorno per giorno, in anticipo rispetto al report delle autorità sanitarie. Quello della dottoressa Maniscalchi è un osservatorio “privilegiato”. È la primaria del pronto soccorso dell’ospedale Cervello di Palermo, hub covid dell’azienda ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello. La prima linea della Sicilia occidentale nella lotta alla nuova ondata, una coda lunga evitabile: “Stiamo garantendo a tutti la possibilità di vaccinarsi – dice Maniscalchi – Quindi si tratta di pazienti che oggi non dovrebbero rimanere in ospedale”.



    Invece nelle ultime settimane il flusso è tornato a crescere: “E giorno dopo oggi osserviamo che negli accessi in pronto soccorso diminuisce la percentuale di persone ‘coperte’ e sale quella di pazienti che non sono vaccinati”. Con una differenza sostanziale, rimarca la primaria (foto a sinistra, ndr): “I contagiati che hanno effettuato una dose o il ciclo completo vengono sistematicamente rimandati a casa dopo gli accertamenti. E parliamo di over 60, spesso di persone con comorbilità. In altre parole, pazienti che senza vaccino avrebbero certamente subito un’evoluzione grave della malattia”. Un episodio per tutti: “Alcuni giorni fa abbiamo tranquillamente dimesso dal pronto soccorso una coppia, lei di 67 anni e lui 65enne, paziente broncopatico e cardiopatico, con diabete. Senza vaccino non sarebbe mai accaduto”, sottolinea Maniscalchi.
    Viaggiando in altre Regioni, la situazione è identica. Lo conferma il professore Antonio Moschetta, internista in servizio nell’hub della Fiera del Levante di Bari, lo ribadisce Antonino Marchese, direttore sanitario Covid hospital 3 di Casalpalocco, alle porte di Roma. Chi arriva in ospedale è quasi esclusivamente non vaccinato. Nei reparti di sub-intensiva e terapia intensiva la percentuale dei nuovi accessi è totalmente spostata tra coloro che non hanno effettuato iniezioni. Anche giovani. Il racconto è sempre lo stesso. E Maniscalchi sottolinea: “Intanto la circolazione ferma anche chi è vaccinato, limitandone la libertà. A me farebbe piacere andare in vacanza a Santorini o a trovare mio fratello in Spagna, dopo quasi due anni lontani – si rammarica la primaria del Cervello – Invece devo ancora rinunciarci”.

    La necessità di “cautela” è ribadita anche da Moschetta, ordinario di medicina interna del Policlinico di Bari da mesi impegnato nella sub-intensiva del centro allestito dalla Regione Puglia tra la prima e la seconda ondata: “Al momento abbiamo 8 persone, tutte non vaccinate, in ventilazione assistita non meccanica”. Una situazione che non riguarda solo gli anziani: “L’età è variabile, andiamo da un 80enne a due quarantenni fino a due atleti. Il fattore comune è la mancata vaccinazione e ora tutti loro si rendono conto che hanno sbagliato, ce lo dicono”, racconta. L’effetto di Pfizer, Moderna, Astrazeneca e Johnson&Johnson, insomma, è ben visibile. Un concetto sul quale il professore insiste: “Dobbiamo uscire dalla retorica del vaccino come la speranza. È già una certezza. Il paradigma della protezione siamo proprio noi operatori sanitari – spiega – Nei nostri reparti, durante la prima ondata, che in Puglia non è stata devastante, molti si sono ammalati con sintomi. Durante la seconda di marzo e aprile, violentissima, eravamo tutti vaccinati e abbiamo avuto zero operatori contagiati. Ripeto: zero”.
    Le sacche di restii ad aderire alla campagna vengono definiti un fenomeno “allucinante” da Marchese, che nell’hub di Casalpalocco ha dovuto riconvertire anche le sale operatorie per arrivare a 120 posti riservati a pazienti Covid, di cui 40 di terapia intensiva e 18 di sub-intensiva. “Oggi ne abbiamo 36 occupati, dieci pazienti sono in terapia intensiva e 8 in sub-intensiva. Tutti non vaccinati”, dice tutto d’un fiato. Pentiti? “Non mi pare, l’idea è che restino sulla loro posizione contraria al vaccino”. Il direttore sanitario non usa metafore: “Sono senza parole, non ci sono obiezioni al dovere di vaccinarsi”. La dura uscita di Mario Draghi nel giorno dell’approvazione del decreto che introduce il green pass per accedere a diverse attività è stata accolta con favore nei reparti che in questi giorni iniziano a sentire le prime fibrillazioni scaturite dalla crescita dei contagi registrata nelle ultime due settimane: “Ha fatto bene – sottolinea Marchese – Adesso è il momento di far rispettare le regole introdotte con il green pass. Altrimenti il virus resterà un problema di tutti”.
    "...perseguire un obiettivo che cambia continuamente e che non è mai raggiunto è forse l'unico rimedio all'abitudine, all'indifferenza, alla sazietà. E' tipico della condizione umana ed è elogio della fuga, non per indietreggiare ma per avanzare. E' l'elogio dell'immaginazione mai attuata e mai soddisfacente".

  4. #343
    TCP Rider L'avatar di massi69
    Data Registrazione
    01/05/16
    Località
    torino
    Messaggi
    2,643
    Variante Delta, "cosa sta succedendo negli ospedali". La sconvolgente rivelazione della dottoressa: "Prima di essere intubati..."


    Un forte pentimento nei no vax quando è ormai troppo tardi: è questo ciò che ha osservato in questi mesi Brytney Cobia, dottoressa dell'Alabama. Che, in un post su Facebook, ha voluto raccontare cosa succede nell'ospedale in cui lavora: "Molti pazienti, prima di essere intubati, mi chiedono il vaccino". La situazione epidemiologica negli Stati Uniti, così come in Europa, inizia a diventare preoccupante a causa della variante Delta. E i casi sono in aumento, soprattutto tra i giovani. Alcuni, quasi tutti no vax, sviluppano anche gravi forme della malattia.

    La dottoressa ha spiegato che diversi giovani finiscono in terapia intensiva. In particolare quelli che dicevano che non avrebbero mai fatto il vaccino e che poi implorano di riceverlo prima di essere intubati. Anche se purtroppo in quei casi è sempre troppo tardi. "Io tengo loro la mano e spiego che ormai è troppo tardi. Pochi giorni dopo, quando stanno per morire, chiamo i familiari e spiego loro che il miglior modo per onorare il loro caro è farsi vaccinare e incoraggiare tutti coloro che conoscono a fare lo stesso", ha continuato il medico.

    La Cobia, poi, ha concluso: "I parenti delle vittime piangono, mi dicono che non lo sapevano e che credevano che fosse tutta una bufala, una trovata politica. Credevano che il loro gruppo sanguigno o il colore della loro pelle non li avrebbe fatti ammalare, erano convinti che fosse solo un'influenza. Si sbagliavano. Ora vorrebbero tornare indietro, ma capiscono che non possono e spesso corrono a farsi vaccinare".




    leggetevi l testo 😍🤣
    Ultima modifica di massi69; 25/07/2021 alle 06:33

  5. #344
    TCP Rider L'avatar di Paolo Cromo
    Data Registrazione
    10/04/11
    Località
    Nizza M.to,dove iniziano le strade belle..
    Moto
    Street R OO
    Messaggi
    1,939
    Ed riguardo Israele sapete qualcosa?Tutti vaccinati e sono nelle canne.Come si spiega?
    Street R 2010

  6. #345
    TCP Rider L'avatar di Desmonio
    Data Registrazione
    11/03/14
    Località
    Torino ,Ducati Land , middle of nowhere
    Moto
    Streetfighter V4
    Messaggi
    4,653
    Fatto seconda dose Pfizer sabato.
    Zero dolore.
    Zero fastidio.
    Zero effetti collaterali.
    A sto punto posso iniziare a pensare di essere un super eroe.
    LA DUCATI E' COME IL POTERE, LOGORA CHI NON CE L'HA.
    I KNEW ALL THE RULES BUT THE RULES DID NOT KNOW ME

  7. #346
    Triumphista Moderatore L'avatar di _sabba_
    Data Registrazione
    25/09/16
    Località
    Castenaso (BO)
    Moto
    Gilera 250 NGR + Tiger Sport 1050 + Versys 300X
    Messaggi
    14,824
    Fatta 4º fila per il vaccino (mio figlio, prima dose).
    Niente, non ce ne sono per i giovani.
    Andrà con la prenotazione dopo il 20 agosto, se ci andrà (a sto punto dovrà passare l’estate come un eremita, spero gli rimanga la voglia di farlo).

    Sabba

  8. #347
    TCP Rider L'avatar di Speed Demon
    Data Registrazione
    22/04/08
    Località
    Tuscania (vt)
    Moto
    ex Speed triple ex KTM 690 SM ex Rocket III Roadster ex Ktm exc 530, now Tiger 800 xcx
    Messaggi
    2,407
    Citazione Originariamente Scritto da Desmonio Visualizza Messaggio
    Fatto seconda dose Pfizer sabato.
    Zero dolore.
    Zero fastidio.
    Zero effetti collaterali.
    A sto punto posso iniziare a pensare di essere un super eroe.
    Mi è giunta voce che qualche effetto collaterale ci sia stato.......
    THE DEVIL IS NOT SO BLACK AS IS PAINTED.......
    OMAE WA MOU SHINDEIRU....... (NANI?)

  9. #348
    TCP Rider L'avatar di Desmonio
    Data Registrazione
    11/03/14
    Località
    Torino ,Ducati Land , middle of nowhere
    Moto
    Streetfighter V4
    Messaggi
    4,653
    Citazione Originariamente Scritto da _sabba_ Visualizza Messaggio
    Fatta 4º fila per il vaccino (mio figlio, prima dose).
    Niente, non ce ne sono per i giovani.
    Andrà con la prenotazione dopo il 20 agosto, se ci andrà (a sto punto dovrà passare l’estate come un eremita, spero gli rimanga la voglia di farlo).

    Scusa ma tuo figlio quanti anni ha?
    Qui stanno già vaccinando gli under 30 e gli over 12.... ce n'è per tutti
    LA DUCATI E' COME IL POTERE, LOGORA CHI NON CE L'HA.
    I KNEW ALL THE RULES BUT THE RULES DID NOT KNOW ME

  10. #349
    TCP Rider L'avatar di Speed Demon
    Data Registrazione
    22/04/08
    Località
    Tuscania (vt)
    Moto
    ex Speed triple ex KTM 690 SM ex Rocket III Roadster ex Ktm exc 530, now Tiger 800 xcx
    Messaggi
    2,407
    Monacograu likes this.
    THE DEVIL IS NOT SO BLACK AS IS PAINTED.......
    OMAE WA MOU SHINDEIRU....... (NANI?)

  11. #350
    TCP Rider L'avatar di Desmonio
    Data Registrazione
    11/03/14
    Località
    Torino ,Ducati Land , middle of nowhere
    Moto
    Streetfighter V4
    Messaggi
    4,653
    Citazione Originariamente Scritto da Speed Demon Visualizza Messaggio
    Mi è giunta voce che qualche effetto collaterale ci sia stato.......

    Si in effetti hai ragione , mi è venuta una grande min.... e pure una grande fame sabato sera.
    Almeno una delle due l'ho sfamata.
    F5A98390-121A-4578-BFD8-2D3A62DD2A54.JPG


    Chianina frollata 60 giorni.
    Speed Demon likes this.
    LA DUCATI E' COME IL POTERE, LOGORA CHI NON CE L'HA.
    I KNEW ALL THE RULES BUT THE RULES DID NOT KNOW ME

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •