Link utili:  Sito TCP - Store Triumphchepassione - Regolamento del Forum - Pubblicità su TCP

Segui TCP su:

Benvenuto su Triumphchepassione, il Forum Triumph più attivo d' Italia!

Sei nuovo del Forum? Leggi il REGOLAMENTO e presentati in questa sezione >>>. Non sai usare il Forum? Ecco una semplice guida >>>.

Cerchi un prodotto per la tua Triumph? Visita TCPShop©! Al suo interno troverai le  vetrine dei migliori negozi di accessori ed abbigliamento, i concessionari moto ed i produttori di componenti che orbitano attorno al mondo Triumph®: troverai anche tantissime moto usate. Ecco un esempio dei prodotti presenti:

Coppia frecce Oval o...

Coppia frecce Oval omologate

Prezzo € 19.00
Scarico SC Project c...

Scarico SC Project completo 2-1 con silenziatore conico per TRIUMPH BONNEVILLE

Prezzo € 740.00
TCP on TRACK 2016...

TCP on TRACK 2016

Prezzo € 1.00
Tappi coprivalvola i...

Tappi coprivalvola in alluminio nero - Disponibili color alluminio/neri/rossi/blu

Prezzo € 10.00
Scatola portabatteri...

Scatola portabatteria per Triumph classic

Prezzo € 119.00
Kit freni Brembo 4 p...

Kit freni Brembo 4 pistoncini per Triumph

Prezzo € 532.00

Pagina 1 di 28 1234511 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 278
Like Tree328Likes

Discussione: Comparativa "Crossover", riflessioni, acquisto e note d'uso della Explorer M.Y. 2016

  1. #1
    TCP Rider
    Data Registrazione
    17/06/16
    Località
    Padova
    Moto
    Tiger Explorer 1200 XCx m.y.2016
    Messaggi
    366

    Comparativa "Crossover", riflessioni, acquisto e note d'uso della Explorer M.Y. 2016

    Salve a tutti !!!
    Come anticipato nelle presentazioni, dopo aver scelto di mettere in garage, affiancandola alle altre presenti, una Tiger Explore 1200 m.y. 2016, modello XCx, eccomi a buttar giù un paio (!!!) di riflessioni e “note d’uso”, che magari potranno risultare utili a chi è interessato a questa Moto, oppure già la guida, e allora è un punto di vista in più, e diverso, sul quale scambiarci pareri…
    Note descrittive sul relatore di queste note (tanto per “tratteggiare il profilo Utente”…): non più giovanissimo, in sella da 40 anni (oltre un milione di km percorsi in sella a tutte le moto, per lavoro o per diletto), e da 25 anni attività lavorativa nel settore moto, cercavo una Moto da affiancare alla mia “Regina della Strada”, la BMW K1200RS ’98 (versione “gialla a scacchi” – Chequereg Flag), che da anni mi “supporta” per le strade, sia per svago (sempre meno tempo, purtroppo), che nei diversi impegni professionali che svolgo in sella (… e qui i chilometri abbondano…), principalmente come Istruttore Federale di Guida Sicura su Strada, e come responsabile percorso della Milano-Taranto (che quest’anno, la prima settimana di luglio, raggiungerà la 30esima edizione).
    La mia Giallona segna oggi sull’Odometro poco piu’ di 210.000 chilometri, ed era ora di farle godere una meritata Pensione, senza massacrarla ulteriormente con le “intense attività” che in questi anni abbiamo svolto insieme; una compagna affidabilissima e inarrestabile, confortevole ai massimi livelli (sia “a solo”, che in coppia), veloce come un TGV, in definitiva su strada complessivamente “inarrivabile” – sotto i vari e molteplici aspetti che una moto deve saper fornirmi – dalle altre moto presenti sui cataloghi delle Case. E io per lavoro, le provo tutte le moto…
    Quindi, a partire dallo scorso settembre, sono entrato in definitiva modalità “ricerca di sostituta/affiancamento” (dopo aver venduto il CBR 1100 XX SuperBlackbird, che ha affiancato la Giallona negli ultimi 4 anni, e 60.000 km), cominciando a fare “sul serio”… i requisiti di massima dovevano essere: moto rapida sul tortuoso e stabile sul veloce, anche in coppia e a pieno carico, protettiva e confortevole sia per me che per la mia “co-equipier” (altezza 187cm io, 178cm la mia partner in sella) , preferibilmente con trasmissione ad albero, e con “sospensioni lunghe”, che ormai oggi sulle strade (specie le nostre Italiane, purtroppo) con una “stradale pura” ci lasci le otturazioni dei denti, oltre a schiena, collo e polsi… per cui, la categoria “mirata” è stata per forza di cose quella dei “SUV”, come le definisco io le “Endurone Stradali” (… che “endurone”, per me, è una bestemmia… al massimo lo “scalino” del marciapiede del Bar si fa con le “endurone” di questo tipo… inutile prendersi in giro con i “dove la strada finisce”… lì si cambia moto)
    La Ricerca – I Confronti
    BMW GS 1200
    Scartato il GS (pur avendo posseduto, e “finito” 4 BMW) perché il boxer l’ho avuto 30anni fa, ed è un motore di 30 fa, appunto. Evoluto e “cazzi e mazzi” (perdonatemi il termine), ma detto tra noi lo ho sempre valutato complessivamente un vero “catrame” (e lo conosco bene, specie il GS1200, avendoci “lavorato sopra” durante lo sviluppo delle sospensioni dedicate, di una nota Casa Italiana che fornisce un ottimo aftermarket sia “classico” che in versione ESA), e l’ultima versione, la LC, non cambia sostanzialmente la mia valutazione, conservando comunque alcune ”caratteristiche di Progetto” per cui un GS non sarà mai una mia “Moto Personale”. Eppoi per me è davvero brutto, come estetica. E una Moto, per quanto possa andare bene (e non è questo il caso, per me, come mia opinione e “mie richieste” d’uso), deve piacermi, sennò nel mio Garage non entra: perché quando alzo la saracinesca del garage, il mio Cuore, mentre accarezzo con gli occhi le mie ragazze, deve sorridere contento; e la sera, quando le riporto in garage e le saluto, l’ultimo sguardo prima di spegnere la luce deve avere quel sottile dispiacere di lasciare una cosa bella, e non averla più vicino. Pollice verso, quindi.

    BMW XR 1000
    L’ho aspettato anni, fin da quando è uscito “quel motore” – nel 2009 sulla S 1000 RR – che conosco bene per averlo guidato più volte, e anche “assistito” in Pista, in Gara. Era ovvio che prima o poi lo avrebbero messo su una “Crossover”, ma sarebbe stato una alternativa al GS (come “destinazione d’uso e utilizzo”), con la sola differenza della architettura motore, della finale a catena, senza Telelever (che per me è una “rinuncia”…), e con CV in più?? Quindi, una buona stradale a 360°??
    No, non è assolutamente una alternativa (migliorativa) al GS, è una moto molto diversa. Se il GS è una moto da Viaggio (anche in coppia, e con bagaglio), la XR è una moto da “sparo” su per i passi, e nulla più. Una coltello che nella impugnatura ha dinamite, e come guida pura (con il solo pilota), su un tracciato tortuoso dal fondo liscio, è inavvicinabile da qualsiasi moto, a parità di pilota, e cervello inserito (darci il gas sì, ma tornare sempre a casa, e MAI superare la propria “mezzeria”, per nessun motivo: è un “muro”, un Jersey invalicabile, ci siamo capiti, ragazzi??). Ottimo assetto, e setting sospensioni molto “accordato” tra avantreno e retrotreno (cosa che il GS se lo scorda…), motricità del posteriore da riferimento, motore pronto ed esplosivo a qualsiasi regime, assoluta mancanza di “on-off” alla manopola del gas, ottimi freni potenti e benmodulabili, equilibrio e precisione di guida da scrivere neggli Annali.
    Ma è una “tavola” rigidissima, di sella, e di sospensioni (anche settate su “comfort”), e su fondo rovinato (che è il 90% delle strade), “salta” come un sasso lanciato di piatto nello stagno, perde la linea di traiettoria, si scompone facilmente, e ci vuole pelo per insistere. In queste condizioni, una Kawasaki Versys le gira intorno, a parità di pilota. E uno “meno prestazionale” tiene senza sforzo la ruota di un “Prof” che deve “raschiare il fondo del barile” per tenere la XR in piedi… In più: protezione aerodinamica scarsa, e passeggero pieno di vortici (“… oltre i 120 è insopportabile più di mezzora…” testuali parole della passeggera), oscillazioni al manubrio “imbarazzanti” sopra i 150 all’ora sul dritto (da “chiudere” il gas se in presenza di scie o vento laterale, da solo, e senza borse né top case), motore rumoroso di meccanica e di scarico anche a regimi “tranquilli” (e io non sopporto i motori/moto rumorose… la mia RS si muove spedita in un sussuro, e sopra i 130 avverti solo il soffio del vento, una libidine assoluta, se poi ci aggiungiamo la Musica nell’interfono…). Pollice verso.

    KAWASAKI Versys 1000
    Avrete già capito che prediligo i “pluri”, perché sono i più lineari come erogazione, e i più “lisci” in basso, come rotondità di marcia a regimi poco sopra al minimo. Caratteristica essenziale, per ciò che a volte mi trovo a dover fare. Il Twin è per sua “caratteristica genetica” un motore “pistonante” (con cilidrate grosse, quindi alesaggi “importanti”) e poco fluido in basso; puo’andar benissimo per divertirsi nella sparata domenicale da 200 km sui tracciati tortuosi fuoriporta con gli amici, ma quando stai per 10-12 ore in sella, e ti capita di dover attraversare sconosciute città caotiche, o paesini dove la strada del centro è larga 2 mt, ed è in salita al 15%, un motore che gira rotondo e liscio a 2.000 giri è manna dal cielo…
    Buon motore il 1000 ”quadri” della Verde, la sua “sportività” è evidente nella seconda parte del contagiri, ma soffre di un effetto “On-Off” ai regimi più bassi (amplificato da un leggero gioco di trasmissione) che non è mitigato nemmeno dalla mappa “Rain”. La ergonomia e il comfort in sella è buono, i vortici aerodinamici nella norma, anche il passeggero è soddisfatto. Buona coerenza di avantreno sia sullo stretto che sul veloce, ma è un po’ troppo “mollacciona” sulle sospensioni, specie a pieno carico (inteso con pilota 85kg e passeggero 65kg vestiti da moto, quindi non “pesanti” rispetto alla media…): le “piallate” in piega non sono rare, e sui curvoni veloci non è il massimo della tranquillità…. Pollice orizzontale.

    APRILIA CAPONORD 1200 Rally
    Vero, è un Twin. Ma Aprilia le sa fare le moto (anche se poi non sa “supportarle” adeguatamente sul mercato…), e la Capy non delude. Non solo le ciclistiche le sanno fare, a Noale, ma le sue sospensioni semiattive (con 4 brevetti…) sono un alro pianeta, diversi gradini sopra le altre realizzazioni di concorrenti. E il motivo è semplice: su una sospensione “evoluta” (… niente a che fare con il primo ESA BMW…), sono i logaritmi del software che fanno la differenza, quando c’è di mezzo la Elettronica. E a Noale sono avanti anni luce come software di gestione installati sui prodotti di serie. Io ci lavoro nel campo delle Sospensioni da Moto, e qui mi sono tolto il cappello. Mai successo su un prodotto di serie. La Capy è poi l’unica “SUV” che a 200 indicati fila diritta come una spada Katana, potete togliere una mano dal manubrio e regolare il volume dell’interfono, come se foste fermi al semaforo. E sul misto, son dolori per qualsiasi “bulletto di strada”. Ma è rumorosa di scarico (bel sound, ma alla lunga fastidioso), e “pistona” alla grande ai bassi (pur con mappa “Rain” inserita): a 40 all’ora nel traffico in città si deve procedere in 1^/2^, e con la frizione “in mano”. Inammissibile, per me. Pollice orizzontale, ma solo per la fantastica guida. Sennò bocciata senza appello.

    DUCATI MULTISTRADA 1200
    Ma perché “insisterere” coi grossi Twin?? Ne conosco bene i limiti di utilizzo…
    Che colpa ne ho se la maggiore offerta è con questo tipo di motore?? Poi, magari la elettronica stempera… Humm… salito in sella, è “piccola” per me, la Multi. Col passeggero poi… non mi piace la seduta “incavata” del pilota, ginocchia troppo flesse, poco “spazio” a bordo… in movimento la protezione aerodinamica è scarsa, vortici su pilota e passeggero… la guida è “incisiva” ed efficace, certo (d’altronde, è una Ducati), ma costa un botto (ora che ci metti gli accessori necessari), e non vale i soldi che costa; il motore ovviamente “pistona” (e non poco), l’ultima versione DVT è un pelino meglio, ma quel “musetto” per me è indigeribile. Pollice verso.

    KTM 1290 Super Adventure
    Bicilindrico. E per me, moto inguardabile come estetica. Ma un amico la ha, e ha insistito per darmela in prova. “… E la elettronica è strepitosa, e questo e quello, la Crosstourer Honda la ho venduta dopo 3 mesi perché “noiosa” e anonima (d’accordissimo…), ma questa è fantastica…”. Si, complessivamente è una moto molto divertente, nessun appunto “negativo” sulla guida, salvo la consueta leggerezza di sterzo in velocità (appare oltre i 160 all’ora); ma ha senso un supermotore su quel tipo di moto (non una Supersportiva), se poi va castrato di elettronica per mantenerla “utilizzabile viaggiatrice”? Togliendo la elettronica e guidando forte, diventa impegnativa, stressante, e per certi versi pericolosa. Sicuramente, alla portata di pochissimi, per manico ed esperienza in sella. E se quando si toglie la elettronica una moto diventa impegnativa, significa che il software “copre” picchi eccessivi (e fuoriluogo, nel contesto), o non evidenzia “limiti” (anche del pilota, ovvio), e in definitiva non è una bella cosa, alla lunga. Si perde il “senso delle cose” senza accorgersene, e possono essere dolori, e grossi. Pollice verso. Brutta moto, grandi prestazioni, ma non è quello che mi serve, grazie.

    Le “Triple”
    La prima “triple” che ho provato brevemente (mezz’ora, una cinquantina di km) è stata la Tiger Explorer 1200 XCA m.y. 2015, a settembre dell’anno scorso. Mi fece una ottima impressione: motore “perfetto” come linearità in basso ed erogazione su tutto l’arco dei giri – era proprio quello che cercavo – ottimo comfort in sella per pilota e passeggero (“la migliore tra quelle provate”, sentenziò la passeggera), guida “equilibrata” sullo stretto, e stabile sul veloce. Non “rapidissima” sulle inversioni di traiettoria, moto più stabile che maneggevole (ma preferisco così: a questo ci si mette una “pezza” con la tecinca di guida, mentre la imprecisione sul veloce te la tieni e non ci puoi far niente), imperturbabile a 160/170 all’ora. Ma mi lasciò “dubbioso” per due cose: cambio legnoso (soprattutto in scalata), e calore eccessivo tra le gambe (temperatura aria di quel giorno 22°), con il serbatoio caldo tra le cosce (da anni non avvertivo più quella spiacevole sensazione…). A novembre Triumph presentò ad EICMA la nuova Explorer, in piu’ equipaggiata con elettronica evoluta, sospensioni semiattive WP, e modifiche agli estrattori laterali per il “problema” del calore, quindi misi tutto in “stand-by”, e sospesi l’acquisto di “quella” Tiger 1200 XCA m.y. 2015 (era la Demo, con 3.500 km, e si “portava via” a 13.500 euro, buon prezzo…).

    TIGER 800 XCx
    In attesa che fosse disponibile la nuova Explorer 1200 (arrivata qui a padova il 18 aprile), ho avuto in prova un week-end la “piccola” 800 XCx Demo della concessionaria di Padova, per un Test Ride per conto di un portale internet, con il quale collaboro (nei “ritagli di tempo”…)
    300 mt e tre curve dalla partenza e mi son detto “porca vacca che moto!!!”
    Mi ha sorpreso, e molto positivamente. Conoscevo bene il “triple” nelle sue declinazioni stradali (Daytona 955, Speed Triple 1050, Sprint), e lo ho sempre apprezzato molto, ma da un “piccolo” di soli 800cc non mi aspettavo tanto! L’ultimo 800cc che avevo avuto in mano per un po’ di tempo (il BMW F800GS e F800ST) mi aveva lasciato deluso, e non poco. Ma questo, ragazzi!!! Sempre “pronto” e brioso, bello in tutti i giri, e con ottimo allungo, zero vibrazioni, in basso commuove per linearità ed erogazione, e in mappa “Sport” è proprio divertente: irrigidisci il setting delle WP di serie, e la guidi come una Motard! Pure il TC è settato bene: selezioni la opzione “Off-Road” ed esci dalle rotonde “spazzolando” col posteriore senza “tagli” seghettati come in altre moto più blasonate…
    Chiamo il passeggero “a rapporto”, e parto per un giro in montagna: ok il motore “brioso”, ma sentiamo ora come un “piccolo” di 800cc se la cava in salita, con carico a bordo…
    Da non credere: su tracciati conosciuti, quindi con guida “valutazione prestazioni motore”, non mi sono MAI trovato in condizioni di “mancanza motore” o “qui ce ne vorrebbe di più, in due si sente la mancanza di Cv…”: la Tigrotta procedeva spedita e con un soud meraviglioso, divertimento puro alla guida!! Pure la passeggera, arrivati su al passo, ha detto “Apperò!! Non avrei detto a guardarla che questa andava così veloce…”.
    Considerando poi la ruota da 21, mi aspettavo “liquidità” e poco feeling con l’anteriore, specie sul veloce, ma invece solo la ovvia “inerzialità” dell’effetto giroscopico della ruotona è avvertibile, ma mai fastidiosa, tantomeno “limitante”… è solo una sua catatteristica (ovvia) per la quale “parametrarsi” nella guida, e nulla più: l’avantreno è sempre molto coerente, e comunicativo. Un ottimo timone, preciso e rigoroso, chapeau ai tecnici inglesi.
    La guida in montagna poi è fantastica: abituato a portare moto con 50/60 kg in più, i 191 (dichiarati) della “piccola” XCx (aiutati dal manubrio largo, perché su una Sportiva con i semimanubri 200 kg sono un’altra storia…) sono una farfalla tra le mani, o un Caccia Intercettore, a seconda di come volete metterla… arrivi un po’ “allegro” dentro la curva che “chiude”?? Su una moto da 260Kg pensi “oh meeerda” mentre fai il braccio di ferro con la sua massa inerziale per tenerla dentro, con la Tigrotta pensi “oh cazzo, ero distratto! Scusami tesoro, vai giù che finiamo ‘sta cazzo di curva birichina…” la metti semplicemente un po’ piu giù, e lei ti risponde “tutto qui? Ti sei svegliato pirla stamattina…”
    Humm.. e mi pare che scalda pure meno rispetto alla “sorellona maggiore”, non rilevo fastidio, a parità di temperatura ambiente (giornata soleggiata di fine marzo, 20 gradi mi dava il termometro di bordo…)… mi sa che questa la prendo, promossa a pieni voti… in fondo, il 1200 con Cv e Coppia in abbondanza, l’Incrociatore da “Long Trip”, ce l’ho in garage, e questa sarebbe la sua validissima “alternativa”, 70 kg in meno (che si “sentono tutti”, nella guida e pure in manovra, e per certe cose che faccio, è tutto di guadagnato…), briosa e divertente… Cambio ottimo (il migliore trovato da anni…), frizione morbida, precisa allo stacco, con antisaltellamento, selle “comfort” al gel di serie (“sto comodissima dietro”, parere della passeggera), cruise control, mappaure (fatte davvero bene), basta che ci aggiungo le valigie laterali, le manopole riscaldate e il parabrezza maggiorato, ed è perfetta anche per quella “cosetta” da 3500 Km in una settimana, ripetuta due volte, che faccio a maggio (con la passeggera, e “max load” nelle valigie laterali, per la ricognizione del Percorso), e poi a luglio (da solo, per l’Evento) ogni anno…
    Però… aspetta un momento… hummm… la XCx la ruota ant da 21, che a me non serve (mica ci faccio fuoristrada… e per gli sterrati “ordinari”, che faccio tranquillamente col 1200RS, la 19 della XR va più che bene… guadagno in “sveltezza” e “appoggio” di avantreno (gomma di maggior sezione e impronta a terra), evito di dover controllare e registrare i raggi ogni 5.000 km, e i cerchi in lega pesano pure meno, per cui guadagno in effetto giroscopico (ulteriore maggiore sveltezza nei “pif-paf”…), e soprattutto la XR calza pneus Tubeless, e non i “camera d’aria” della XCx, che sono un grave “punto negativo” per l’utilizzo stradale!!!
    Ok, quando la riporto al Conce, vado con l’ordine di una XR quindi…. Scraaaatchhh… che cazz.. pedana a terra??? Su una moto “alta”, con corsa sospensioni oltre i 200 mm??
    ‘spetta ‘spetta.. che qualcosa qui non quadra… ok che le WP della XCx sono “non rigide” come una stradale (ma ben tarate come setting di base, e “rispondono” alle regolazioni, buon prodotto…), ma la XR è più bassa di assetto di ben 4 cm (dati tecnici alla mano), e se l’attacco delle pedane tra i due modelli è lo stesso, qui abbiamo un “problemino” non da poco… Verificato poi nello show room del Conce, è infatti così: stesso attacco e posizionamento delle pedane pilota, tra i due modelli XR e XC… oh, caspita… e le sospensioni originali non sono regolabili, solo il precarico molla al mono, e manco la regolazione del freno Estensione (grave lacuna, molto grave…)… quindi bisogna mettere mano alle sospensioni… cartuccia anteriore, e mono posteriore, almeno con precarico regolabile, e interasse regolabile (così alziamo un po’ il posteriore, e guadagnamo un po’ di “luce a terra” in piega…)… quindi tra borse e ammortizzatori, aggiungere un “2mila” rispetto al listino… Humm…
    Aspettiamo di provare la Nuova Explorer… che tra l’altro, ha in più le sospensioni semiattive.. che hanno i loro vantaggi, per il Viaggiatore…

    (continua prossimamente, con la prova, e le riflessioni che hanno spinto all’acquisto della Explorer…)

    Scusate la prolissità, e la noia, ragazzi

    un applauso a chi è arrivato fin qui...
    Ultima modifica di Blacktwin; 26/06/2016 alle 16:46
    Marco Manila, Dennis, leo and 11 others like this.

  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    TCP Rider L'avatar di UNCAS
    Data Registrazione
    01/11/11
    Località
    CUNARDO VARESE
    Moto
    tiger explorer tiger explorer xc tiger explorer xrt
    Messaggi
    396
    minkia
    express40 likes this.
    liberi ma senza via d'uscita

  4. #3
    TCP Rider L'avatar di Alfonsomoto
    Data Registrazione
    04/10/13
    Località
    fra Zocca, Bologna e Modena
    Moto
    Honda CBX750F Honda VF1000F Triumph Tiger Explorer 1200
    Messaggi
    1,882
    Citazione Originariamente Scritto da Blacktwin Visualizza Messaggio
    Salve a tutti !!!
    .........................................
    un applauso a chi è arrivato fin qui...
    Beh, a questo punto sono proprio curioso di leggere la prova della nuova Explorer
    "Se fossi un bandito la userei per scappare da una rapina, perché tira fuori l'ignorante che è in me!"

  5. #4
    TCP Rider L'avatar di Bandito78
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Arezzo
    Moto
    Tiger Explorer
    Messaggi
    636

    Comparativa "Crossover", riflessioni, acquisto e note d'uso della Explorer M.Y. 2016

    Non so perché ma mi stai già simpatico Complimenti per le tue dettagliatissime recensioni, curiosissimo attendo la tua prova della nuova Explorer! E così a naso ho l'impressione che tu faccia anche un bel lavoro
    Ultima modifica di Bandito78; 26/06/2016 alle 20:59
    ruvido64 and Alfonsomoto like this.
    La curva è la più bella distanza fra 2 punti!!!

  6. #5
    TCP Rider Senior L'avatar di Dennis
    Data Registrazione
    26/07/07
    Località
    Cingoli (MC)
    Moto
    TIGER SPORT 2016
    Messaggi
    26,801
    già che ci sei dai pure una chance alla nuova tiger sport, però

  7. #6
    TCP Rider L'avatar di mumbletwo
    Data Registrazione
    06/08/15
    Località
    Roma
    Moto
    TIGER SPORT
    Messaggi
    139
    E bravo Black, leggevo i tuoi resoconti quando avevo il K1200GT...sogliolato, ora ti ritrovo di qua e la cosa mi fa molto piacere, in effetti una prova di appello alla Tiger Sport potresti darla, mannaggia ora l'hanno fatta perfetta, quasi che rivendo la Sport vecchia... e prendo la nuova ciao a presto
    Alfonsomoto likes this.
    Vado piano e allora????

  8. #7
    TCP Rider L'avatar di Happyer71
    Data Registrazione
    07/03/14
    Località
    Milano
    Moto
    Multistrada MY 2015
    Messaggi
    577
    ..complimenti per come scrivi, riesci a trasmettere emozioni così come le vivi sulla moto...
    per questo attendo anche io il tuo giudizio sulla nuova EXP.......


    non trovo però completa la descrizione dellla tiger explorer 2015 ( la mia attuale moto)..il confort e il motore come hai detto sono le migliori qualità ma la stabilità che descrivi imperturbabile alle alte velocità non l'ho notata!!! .wobbling e shimming?
    ( a confronto esempio del vecchio CBR XX che era ..un freccia rossa o anche del GS stabile a qualsiasi velocità..?).
    Chissà perche oggi sulle nuove "SUV" come giustamente le chiami pare che vada di moda dondolare oltre i 170!!

    Un'altra questione che non hai sollevato, a mio parere, è il comportamento di freni e forcelle; i primi li trovo "smorzati" da un ABS inutilmente invasivo specie nelle situazioni di pericolo quando oltre a non cadere ci si vorrebbe fermare nel piu breve spazio/tempo possibile.. Le seconde degne compagne dell'ABS appena il ritmo aumenta, affondano vistosamente con trasferimento di carico sull'avantreno tanto pronunciato da ...favorire la spazzolata in inserimento curva in stile Valentino Rossi e beato lui che riesce a gestirlo ...

    Vista la tua esperienza mi piacerebbe conoscere il tuo parere a riguardo anche nel confronto col nuovo modello che spero invece piu performante in questo senso!!
    Ultima modifica di Happyer71; 27/06/2016 alle 05:40

  9. #8
    TCP Rider L'avatar di mototopo67
    Data Registrazione
    07/07/10
    Località
    Bologna
    Moto
    Explorer XCX
    Messaggi
    3,722
    ...a me interessa il parere sull'Explorer 2017...sai mai
    ruvido64 and Alfonsomoto like this.
    cambridge cobra,gilera arizona,gilera RC600 (2),yamaha fzr1000,suzuki big800,honda transalp,aprilia pegaso,honda africa twin,kawasaki klx650,honda vfr 750,suzuki bandit 1200,honda varadero,suzuki dr600,triumph tiger (3),motoguzzi stelvio(2),kawasaki gtr 1400,tiger explorer,yamaha xt1200ze,gs adv lc,tiger explorer xcx

  10. #9
    TCP Rider L'avatar di Lilliput
    Data Registrazione
    28/11/07
    Località
    Pescara
    Moto
    Tiger Explorer XRT white
    Messaggi
    1,281
    ... è fantastico avere di queste recensioni da un appassionato "professionale" non condizionato da logiche commerciali come spesso accade sulle riviste .... GRAZIEEEEE ... aspetto il seguito con trepidazione e, soprattutto, rimani a lungo tra noi!!!
    ruvido64 and Alfonsomoto like this.
    Lambretta 50 LE - Lambretta 125 LX - Ducati 350 XL Pantah - Moglie - 1a Figlia - 2a Figlia - Aprila Atlantic 500 - Triumph Tiger 1050 white - Triumph Explorer 1200 black - Triumph Explorer XRT white

  11. #10
    TCP Rider
    Data Registrazione
    17/06/16
    Località
    Padova
    Moto
    Tiger Explorer 1200 XCx m.y.2016
    Messaggi
    366
    Buongiorno ragazzi, e un saluto "dedicato" a mumbletwo, ex Kappista sogliolato

    in velocità rispondo al volo: ho testato a fondo pure la nuova Tiger Sport, che mi è piaciuta moltissimo per molti aspetti (e difatti è rimasta alla fine a "giocarsi la Nomina" contro la Explorer, ma un paio di aspetti in ottica "long trip" mi hanno fatto alla fine preferire la seconda... comunque, vi scriverò le mie impressioni anche sulla Tiger Sport, datemi tempo... (ma lo dovrò postare nella sezione apposita - del modello - no?)

    il GS è stabile in velocità?????? Ma dove??? Non quelli che ho provato a lungo io, sarò sfortunato (GS 1200 '07, '10, '12, sia con sospensioni "classiche" che ESA, ADV 2009 e 2012 un pelo meglio - col serbatoio pieno - ma niente di che...)

    Seconda cosa, importante: non puoi paragonare - in termini di stabilità sul diritto alle alte velocità - due moto di categoria (e geometrie ciclistiche) diverse; chiaro che un SUV (come la Explorer) paragonato ad una sportiva (o anche Sport-Touring, come la XX SuperBlackbird) si scorda la precisione sul dritto (e anche in tutte le altre condizioni) rispetto a queste ultime. Non ci si avvicina nemmeno.
    Parliamoci chiaro: su un tracciato tortuoso con fondo liscio (o almeno, accettabile...) una sport touring come l'XX (che io chiamo BB, Blackbird - avuto come moto personale per 4 anni e 50.000 km) se la mangia viva la Explorer, in termini di efficacia e precisone "pura" di guida. E sul dritto, mentre il rider della Explorer è "attento al feedback che gli rende la moto, e il manubrio", in rider di una sport touring come la XX gioca a carte sul serbatoio (mentre quello del BMW K 1200 RS sta dormicchiando ascoltando "Comfortably Numb" negli auricolari...), mentre sul "molto veloce sinuoso" (diciamo autobahnn tedesca, con qualche curvone di quelli "giusti"), con un XX a 230 all'ora affianchi la Explorer (con il pilota che ha il coraggio di un gladiatore romano, a tenere aperto), gli fai "ciaociao" con la manina che mostra 4dita (che non siginifica "40 anni", come fece Marcellino Lucchi superando Max Biaggi sul rettilineo del Mugello, nel GP 250 di ormai molti anni fa...), che significa "... io sono in 4^ marcia...", infila con nonchalance le altre due, e sparisce all'orizzonte in pochi secondi, appena reclinato dentro il "cockpit" del "proiettile nero".(ovviamente, il mio BB era Nero... )

    Ogni moto va valutarla nel suo contesto, e nel suo DNA, ovvio. E in questo senso la Explorer, in termini di "coerenza sul dritto in velocità", da diversi punti a "cugine" della sua categoria. Almeno, tra quelle che conosco personalmente, per averle provate (senza essere "foraggiato" dalle Case...)
    Tempo fa ho letto la comparativa di Motociclismo (su segnalazione di un conoscente, io Motociclismo non lo leggo più da almeno 10 anni...), dove la Explorer m.y. 2016 è stata "cassata" per le oscillazioni al manubrio sopra i 130 all'ora... beh, se non si sono "fumati qualcosa" (e roba davvero buona, mi vien da dire), non posso che spiegarmelo con qualcosa di "andato storto" in QUELL'ESEMPLARE di Explorer (una equilibratura della ruota ant. "mal fatta"?? Puo' essere, a me capitò una cosa simile provando una moto; ma un Tester che sa il suo mestiere, riconosce subito se la oscillazione è dovuta a "scelte ciclistiche opinabili", o ad una ruota "fuori bilanciamento" (difatti, ad un controllo eseguito durante la mia prova, la ruota risultò "fuori bilanciamento" di 70gr, e i piombi c'erano...). Personalmente, la Explorer la ho "allungata" fino ai 200 all'ora (... ssshhh... la DEMO era ancora in "rodaggio" neanche 1.000 km, non ho insistito a lungo... tanto poi la ho comprata io... ), chiaro non è il BB e tantomeno la RS, come "freccia lanciata diritta imperturbabile", ma se si innesca una oscillazione (per giunzioni dell' asfalto, scia di un Cayenne, o raffica di vento), si smorza da sola, non si amplifica (senza Borse, ma con giacca "Enduro", quindi non "aerodinamicamente perfetta" come puo' esserlo una giacca di pelle). Per me va benissimo così, è al di là delle mie aspettative, e molto meglio di altre "blasonate" - o vendutissime - concorrenti del segmento.
    Poi mi è venuto in mente che forse quelli di Motociclismo, avendo avuto in prova una XCa con le borse laterali, avrebbero potuto rilevare quel "problema" per via delle borse. A parte il fatto che TUTTI i Costruttori specificano di non superare i 130 Km/h all'ora con le borse montate, pena instabilità della moto, e me è capitato due sabati notte fa di dover fare un "rapido trasferimento veloce autostradale", verso le 4 del mattino, con borse (cariche) e passeggero... a 200, nulla di insolito da rilevare... anzi, dirò di più: ad un certo punto, uscendo dalla area di servizio per la "sosta caffè", mi sfila un GS "aria"... bene dai, da soli ci si annoia, in due moto ci si fa "compagnia"... infilo quindi con comodo le restanti 3 marce, e mi accodo, il tipo viaggia stabilizzato sui 130 all'ora... per un minuto però... poi accelera un po'... "oh gesù, questo è uno di quelli con l'Ego competitivo, pure sul dritto in autostrada, e alle 4 del mattino... vabbè dai, vediamo cosa fa... secondo me "molla" in breve, perchè c'è vento laterale rafficato, e il GS lo conosco benissimo..."
    Accelera progressivamente (ma con circospezione - il vento "tira botte" non da poco - guardando negli specchietti, si vede benissimo la testa ruotata di 2-3 gradi a sinistra, ogni tanto, per controllare "dove sono"...) fino a portarsi a 150 all'ora. Bon, che scocciatura, mi tocca col pollice re-settare il Cruise per quella andatura (... che figata il Cruise ), e mi metto tranquillo dietro di lui, un paio di metri sulla sua destra (in corsia destra io, centrale lui... )
    Ora sei "fatto", amico mio, penso procedento tranquillo tra le raffiche di vento laterali; come dice il detto Zen, "siediti sulla sponda del fiume, e aspetta; vedrai..."
    Un paio di "raffichette" di quelle gagliarde, e il tipo progressivamente "cala", visibilissime le sue oscillazioni...
    Uff, che palle, mi tocca cambiare corsia, e passarlo (sì, lo so che è ammesso il "superamento a destra", in autostrada, in specifici casi - come questo - e con specifiche modalità, ma io superare a destra proprio non ci riesco, è più forte di me...
    quindi pollice sinistro che aziona col "colpetto" il comando freccia sinistra, mi porto in terza corsia, e lo sfilo, facendo finta di "sistemare" la visiera con la mano DESTRA, così che il tizio si accorge di 2 cose: non solo io stacco tranquillamente una mano dal manubrio, con quelle raffiche laterali, ma addirittura, io ho una cosa che lui non ha (il Cruise!! )... sono bastardo dentro a volte, lo so ... ma i "ciucciamentine" che si "ingarellano" in autostrada di notte, alle 4 del mattino, con vento laterale, sulla moto "sbagliata", vanno "sbertucciati" - passatemi il termine - con un po' di sana ironia...
    (Ah, fantastica la "doppia opzione di comando frecce: dai un colpetto al cursore, e la freccia lampeggia per 4 ripetizioni, poi si spegne: giusto per la segnalazione di "cambio corsia". Tieni invece il cursore "fermo" (a sx o dx) per un secondo, e la freccia resta accesa continuando a lampeggiare fino al termine della "logica di autospegnimento automatico" (che comunque sulla Tigerona è escludibile, volendo), era così anche la M.Y. 2015?? non me n'ero accorto...

    ...Happyer, poi più tardi rispondo anche alle altre due cose, ABS e forcelle...
    Ultima modifica di Blacktwin; 27/06/2016 alle 10:05
    Dennis, Lilliput, Renny and 5 others like this.

Pagina 1 di 28 1234511 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Emilia Romagna] "Water & Oil" Sabato 7 Maggio 2016 evento a PARMA
    Di Amba nel forum Eventi organizzati nel Nord Italia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06/05/2016, 12:02
  2. Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 01/03/2016, 18:48
  3. Explorer xc "SE Rossa" 2015 non disponibile!!!
    Di priscianto nel forum Tiger Explorer 1200
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 18/11/2014, 16:58
  4. [Speed Triple 1050] Strumentazione - come riportare Km della "vecchia" sulla "nuova"
    Di MR-T nel forum Speed Triple
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 26/11/2013, 10:51
  5. Cambio "Regione", "Provincia", "Chilometraggio" e "Prezzo" di un annuncio
    Di Potenziometro nel forum Problemi tecnici del Forum e richieste di aiuto
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12/08/2010, 10:38

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •