Link utili:  TCP: il sito Italiano più importante dedicato alle motociclette Triumph

Segui TCP su: 

Benvenuto su Triumphchepassione, il Forum Triumph più attivo d' Italia!

Sei nuovo del Forum? LEGGI IL REGOLAMENTO e PRESENTATI in questa sezione. Non sai usare il Forum? Ecco una semplice GUIDA.

 


Pagina 1 di 4 1234 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 37

Discussione: Breve test Kawasaki Z 900 RS

  1. #1
    Triumphista Moderatore L'avatar di _sabba_
    Data Registrazione
    25/09/16
    Località
    Castenaso (BO)
    Moto
    Gilera 250 NGR - Tiger 900 GT Pro Kolosi
    Messaggi
    21,254

    Breve test Kawasaki Z 900 RS

    Un nostro utente, che era possessore di una bellissima Street Twin customizzata, è passato qualche tempo fa al lato oscuro della forza, prima con una affascinante Honda CB1000R, con la quale però non ha instaurato il giusto feeling, poi (più recentemente) con una strabiliante Kawasaki Z900 RS, che ho avuto il piacere di “ospitare” nel mio garage (ieri) per farci qualche lavoretto (frecce minimali, verifica sospensioni, catena, ecc.).
    Da quella via che era lì, ovviamente con il permesso del proprietario, ci ho fatto un breve giretto per rinverdire i miei ricordi (avevo già provato la Z900 standard un paio di anni fa), e magari cercar di percepire le piccole differenze tra le due moto sorelle/gemelle.
    Mancano all’appello una decina di cavalli, ma in compenso aumenta la coppia erogata ai medi regimi (grazie ad una differente mappatura, a fronte di una coppia massima identica (sempre a 9000 giri).
    Questa differenza in effetti si avverte.
    Il motore risponde immediatamente all’apertura del gas, pur mantenendo una erogazione fluida e regolare.
    È un quattro cilindri, ed in teoria dovrebbe essere meno pronto rispetto ad un due o ad un tre.
    Invece non è affatto così, e questo mi porta a dubitare sulla scelta operata da Triumph (T-Plane) negli ultimi prodotti.
    Secondo il mio modestissimo parere, quando un motore gira regolare (intendo dire con una configurazione a scoppi regolarmente intervallati) non ha confronti, e affermo ciò possedendo (tralaltro felicemente) una moto con il T-Plane.
    Anche il resto della Zetona è di buon livello.
    I freni sono ottimi, le sospensioni pure (ma solo dopo una rivisitazione dei registri, perché in configurazione di serie risultava troppo “molliccia”), la posizione di guida è “tranquilla”, oserei dire old style, quindi pienamente corrispondente all’aspetto rievocativo del mezzo, la sella è stracomoda, e la strumentazione a doppio strumento analogico (più le varie indicazioni digitali a barre) è leggibilissima (al contrario delle “stravaganti” indicazioni dei più recenti TFT).
    Si guida con grande facilità, e tiene la strada in modo superbo (erano state appena montate due “scarpine” nuove, nemmeno troppo sportiveggianti, nello specifico due “tranquille” Pirelli Angel GT).
    Non è certo una moto nata per fare centinaia di chilometri in autostrada, ma è ineguagliabile a piacere di guida.
    Il motore non ha 200 cavalli, ma grazie ad una ciclistica veramente a punto, su percorsi guidati può reggere il confronto con moto che costano il doppio.
    Ma non è quello il suo scopo principale.
    Nasce per evocare bei ricordi, quando le moto erano (quasi) tutte bellissime, ma bellissime per davvero, e soprattutto si distinguevano anni luce l’una dall’altra, con caratteristiche proprie e “uniche”.
    Uno degli ultimi esempi di moto del genere, la “nostra” Speed fari tondi.
    Il progresso ha affinato la meccanica, l’ha “infarcita” di elettronica (anche per permettere ai “niubbi” di utilizzare moto con cento e più cavalli), ma ha al contempo standardizzato l’estetica e soprattutto la personalità delle moto stesse.
    Kawasaki ha creato questa bellezza (perché è una bellezza, senza se e senza ma), come pochi altri hanno fatto.
    In casa Triumph (per fortuna) lavorano bene sotto questo aspetto (le MC sono belle, indiscutibilmente belle), e il recente proliferare di modelli che richiamano quelli del passato è indice di un sano e robusto gradimento da parte del pubblico motociclista.
    La moto “Manga” (anche in Kawasaki sono “maestri” nel creare mostri) piacciono (forse) per qualche millesimo di secondo, poi iniziano a fare pena.
    Quando scendi nel box e vedi una Kawa RS oppure una Brutale (quando ce vò ce vò), il sorriso parte immediatamente.



    Nota di servizio.
    Alla fine degli anni ‘70 (poco più che ventenne) ebbi modo di provare la Kawa Nove (come chiamavamo noi la Kawasaki Z900) di quegli anni.
    Era di un amico che purtroppo non c’è più (altrimenti lo avrei chiamato per provare la nuova), e ricordo perfettamente che la guidai con una cautela a dir poco estrema, perché tutti la credevamo un mostro terrificante.
    Di terrificante in realtà non aveva nulla (magari la ciclistica), perché erogava “solo” 95 cavalli, come la mia Tiger 900 GT Pro con il motore “triccheballacche”, che non va una sega confronto ad una Suzuki GSX R 1000 (prendo questa ad esempio perché è la moto che sta acquistando mio figlio), e con il senno di poi mi dispiace non aver aperto a manetta nemmeno una volta.
    In teoria posso però rifarmi, perché il mio amico carburatorista ne ha una personale, e con la scusa di fargli provare quella nuova (oltre ad una pazientissima fase di convincimento), forse riuscirò a tirare tutta una seconda o una terza marcia.
    Con quella nuova ci sono riuscito, e non mi sono sporcato le mutande (beh, la Brutale va di più, per cui ci si riesce senza patemi).
    Ce la dovrei fare anche con quella originale.



    Ultima modifica di _sabba_; 25/02/2023 alle 18:48
    Sabba

  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Triumphista Moderatore L'avatar di XFer
    Data Registrazione
    08/06/16
    Località
    Roma
    Moto
    Street Twin, Speed Triple
    Messaggi
    3,180
    La Z900RS è veramente splendida.
    Fatta come quando i fari erano fari e i codini erano codini.
    Chi va piano, arriva dopo.

  4. #3
    Triumphista Moderatore L'avatar di messi@
    Data Registrazione
    14/02/14
    Località
    Milan cont il coeur e cont i man
    Moto
    scrambler of course
    Messaggi
    5,684
    Citazione Originariamente Scritto da _sabba_ Visualizza Messaggio
    Un nostro utente, che era possessore di una bellissima Street Twin customizzata, è passato qualche tempo fa al lato oscuro della forza, prima con una affascinante Honda CB1000R, con la quale però non ha instaurato il giusto feeling, poi (più recentemente) con una strabiliante Kawasaki Z900 RS, che ho avuto il piacere di “ospitare” nel mio garage (ieri) per farci qualche lavoretto (frecce minimali, verifica sospensioni, catena, ecc.).
    Da quella via che era lì, ovviamente con il permesso del proprietario, ci ho fatto un breve giretto per rinverdire i miei ricordi (avevo già provato la Z900 standard un paio di anni fa), e magari cercar di percepire le piccole differenze tra le due moto sorelle/gemelle.
    Mancano all’appello una decina di cavalli, ma in compenso aumenta la coppia erogata ai medi regimi (grazie ad una differente mappatura, a fronte di una coppia massima identica (sempre a 9000 giri).
    Questa differenza in effetti si avverte.
    Il motore risponde immediatamente all’apertura del gas, pur mantenendo una erogazione fluida e regolare.
    È un quattro cilindri, ed in teoria dovrebbe essere meno pronto rispetto ad un due o ad un tre.
    Invece non è affatto così, e questo mi porta a dubitare sulla scelta operata da Triumph (T-Plane) negli ultimi prodotti.
    Secondo il mio modestissimo parere, quando un motore gira regolare (intendo dire con una configurazione a scoppi regolarmente intervallati) non ha confronti, e affermo ciò possedendo (tralaltro felicemente) una moto con il T-Plane.
    Anche il resto della Zetona è di buon livello.
    I freni sono ottimi, le sospensioni pure (ma solo dopo una rivisitazione dei registri, perché in configurazione di serie risultava troppo “molliccia”), la posizione di guida è “tranquilla”, oserei dire old style, quindi pienamente corrispondente all’aspetto rievocativo del mezzo, la sella è stracomoda, e la strumentazione a doppio strumento analogico (più le varie indicazioni digitali a barre) è leggibilissima (al contrario delle “stravaganti” indicazioni dei più recenti TFT).
    Si guida con grande facilità, e tiene la strada in modo superbo (erano state appena montate due “scarpine” nuove, nemmeno troppo sportiveggianti, nello specifico due “tranquille” Pirelli Angel GT).
    Non è certo una moto nata per fare centinaia di chilometri in autostrada, ma è ineguagliabile a piacere di guida.
    Il motore non ha 200 cavalli, ma grazie ad una ciclistica veramente a punto, su percorsi guidati può reggere il confronto con moto che costano il doppio.
    Ma non è quello il suo scopo principale.
    Nasce per evocare bei ricordi, quando le moto erano (quasi) tutte bellissime, ma bellissime per davvero, e soprattutto si distinguevano anni luce l’una dall’altra, con caratteristiche proprie e “uniche”.
    Uno degli ultimi esempi di moto del genere, la “nostra” Speed fari tondi.
    Il progresso ha affinato la meccanica, l’ha “infarcita” di elettronica (anche per permettere ai “niubbi” di utilizzare moto con cento e più cavalli), ma ha al contempo standardizzato l’estetica e soprattutto la personalità delle moto stesse.
    Kawasaki ha creato questa bellezza (perché è una bellezza, senza se e senza ma), come pochi altri hanno fatto.
    In casa Triumph (per fortuna) lavorano bene sotto questo aspetto (le MC sono belle, indiscutibilmente belle), e il recente proliferare di modelli che richiamano quelli del passato è indice di un sano e robusto gradimento da parte del pubblico motociclista.
    La moto “Manga” (anche in Kawasaki sono “maestri” nel creare mostri) piacciono (forse) per qualche millesimo di secondo, poi iniziano a fare pena.
    Quando scendi nel box e vedi una Kawa RS oppure una Brutale (quando ce vò ce vò), il sorriso parte immediatamente.



    Nota di servizio.
    Alla fine degli anni ‘70 (poco più che ventenne) ebbi modo di provare la Kawa Nove (come chiamavamo noi la Kawasaki Z900) di quegli anni.
    Era di un amico che purtroppo non c’è più (altrimenti lo avrei chiamato per provare la nuova), e ricordo perfettamente che la guidai con una cautela a dir poco estrema, perché tutti la credevamo un mostro terrificante.
    Di terrificante in realtà non aveva nulla (magari la ciclistica), perché erogava “solo” 95 cavalli, come la mia Tiger 900 GT Pro con il motore “triccheballacche”, che non va una sega confronto ad una Suzuki GSX R 1000 (prendo questa ad esempio perché è la moto che sta acquistando mio figlio), e con il senno di poi mi dispiace non aver aperto a manetta nemmeno una volta.
    In teoria posso però rifarmi, perché il mio amico carburatorista ne ha una personale, e con la scusa di fargli provare quella nuova (oltre ad una pazientissima fase di convincimento), forse riuscirò a tirare tutta una seconda o una terza marcia.
    Con quella nuova ci sono riuscito, e non mi sono sporcato le mutande (beh, la Brutale va di più, per cui ci si riesce senza patemi).
    Ce la dovrei fare anche con quella originale.



    Ne so qualcosa……


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Premio Nobel per la Pace......interiore

  5. #4
    Triumphista Moderatore L'avatar di _sabba_
    Data Registrazione
    25/09/16
    Località
    Castenaso (BO)
    Moto
    Gilera 250 NGR - Tiger 900 GT Pro Kolosi
    Messaggi
    21,254
    Io so che tu sai che io so.

    Sabba

  6. #5
    TCP Rider L'avatar di Fearn59
    Data Registrazione
    28/09/21
    Località
    Treviso
    Moto
    Street Twin
    Messaggi
    491
    Tanta roba veramente, era la mia preferita, sipratutto la Cafè, finchè ho capito che non avevo piú l'etá.
    Bravo a Sabba����sempre puntuale
    Non esistono stranieri, solo amici con cui non abbiamo ancora bevuto insieme.

  7. #6
    TCP Rider L'avatar di Mastroragno
    Data Registrazione
    30/06/08
    Località
    ?
    Moto
    ZXR250R, CBR400RR
    Messaggi
    3,288
    Il mio ex collega che aveva preso il Tiger 900 l'aveva rivenduta proprio per questa... una meraviglia, stupenda, versione 50nario...



    e poi l'ha data dentro per un Versys 650

  8. #7
    TCP Rider L'avatar di meritene
    Data Registrazione
    07/03/22
    Località
    S'VØÖoNÃ
    Moto
    Ex Tiger 800 XRx 2017
    Messaggi
    254
    Davvero splendida la Z900RS.
    L'avevo presa in considerazione quando decisi di abbandonare le (medie) enduro.
    Poi scelsi la SS900...a parità di peso ha la seduta ben più bassa e lo stile classico inglese ha avuto la meglio
    Ma ogni volta che vedo passare una Z900RS la guardo con grande gusto.
    Salvate il congiuntivo in via di estinzione!

  9. #8
    TCP Rider Senior L'avatar di 2877paolo
    Data Registrazione
    27/03/10
    Località
    roma
    Moto
    HNTR 350
    Messaggi
    19,311
    @Kawa_jamex ci sei?

  10. #9
    Nuovo TCP Rider L'avatar di Kawa_jamex
    Data Registrazione
    11/02/23
    Località
    Ravenna
    Messaggi
    30
    Si si ci sono, concordo con Sabba, moto fatta benissimo (tranne il solito problema del plexiglas Kawasaki) e impressionante come piacere di guida, in particolare l'avantreno che è fenomenale. Il modello base però pecca davvero nel mono posteriore, prima di prendere questa sono andato a provare al demo ride tutte le classiche Triumph (volevo prendere la speed twin 1200) e purtroppo l'ho scartate subito dopo la prova.

    Inviato dal mio ASUS_I006D utilizzando Tapatalk

  11. #10
    TCP Rider L'avatar di fiore955
    Data Registrazione
    27/01/09
    Località
    BOLOGNA
    Moto
    SPEED 955 R ANNO 00 verde acido
    Messaggi
    2,232
    Citazione Originariamente Scritto da _sabba_ Visualizza Messaggio


    Nota di servizio.
    Alla fine degli anni ‘70 (poco più che ventenne) ebbi modo di provare la Kawa Nove (come chiamavamo noi la Kawasaki Z900) di quegli anni.
    Era di un amico che purtroppo non c’è più (altrimenti lo avrei chiamato per provare la nuova), e ricordo perfettamente che la guidai con una cautela a dir poco estrema, perché tutti la credevamo un mostro terrificante.
    Di terrificante in realtà non aveva nulla (magari la ciclistica), perché erogava “solo” 95 cavalli, come la mia Tiger 900 GT Pro con il motore “triccheballacche”, che non va una sega confronto ad una Suzuki GSX R 1000 (prendo questa ad esempio perché è la moto che sta acquistando mio figlio), e con il senno di poi mi dispiace non aver aperto a manetta nemmeno una volta.
    In teoria posso però rifarmi, perché il mio amico carburatorista ne ha una personale, e con la scusa di fargli provare quella nuova (oltre ad una pazientissima fase di convincimento), forse riuscirò a tirare tutta una seconda o una terza marcia.
    Con quella nuova ci sono riuscito, e non mi sono sporcato le mutande (beh, la Brutale va di più, per cui ci si riesce senza patemi).
    Ce la dovrei fare anche con quella originale.





    Da attuale proprietario di una vecchia "kawanove" che quando il tempo me lo consente uso ancora, ti posso assicurare che con "solo" 82 hp (95 non so dove li abbia presi) ancora oggi ti lascia gran belle sensazioni, regolare in basso ma infinita quando apri, quindi ti consiglio di provare per bene quella del tuo amico carburatorista, magari rapportandoti alle sensazioni che si potevano provare 50 anni fa quando era un riferimento tra le moto in commercio amate dagli smanettoni, dato che oggi anche 140 hp possono sembrare pochini.. per i fanatici delle prestazioni assolute.
    AMO LA MOTO-FASCINO D'ACCIAIO SU FORME IN MOVIMENTO

Pagina 1 di 4 1234 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Street Triple 765] breve test sprintfilter+venturi+arrow ....
    Di gigimanetta nel forum Street Triple
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 05/05/2020, 09:54
  2. Su in moto di questo mese, breve test mv f3, leggenda dei 15.000 rpm
    Di kitesvara74 nel forum Il Bar di Triumphchepassione
    Risposte: 46
    Ultimo Messaggio: 05/04/2012, 17:28
  3. Kawasaki ZX-10R test in Losail
    Di S1m0ne75 nel forum Video
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 03/12/2010, 20:41
  4. Breve Test MCN Su Daytona&Street
    Di wailingmongi nel forum Video
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 21/10/2010, 18:43
  5. Test Kawasaki Versys 2010
    Di tixi nel forum Video
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 13/10/2010, 19:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •