Link utili:  TCP: il sito Italiano più importante dedicato alle motociclette Triumph

Segui TCP su: 

Benvenuto su Triumphchepassione, il Forum Triumph più attivo d' Italia!

Sei nuovo del Forum? LEGGI IL REGOLAMENTO e PRESENTATI in questa sezione. Non sai usare il Forum? Ecco una semplice GUIDA.

 


Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Daytona 660: il mio test ride

  1. #1
    Triumphista Moderatore L'avatar di XFer
    Data Registrazione
    08/06/16
    Località
    Roma
    Moto
    Street Twin, Speed Triple
    Messaggi
    3,180

    Daytona 660: il mio test ride

    Ho potuto provare la piccoletta per ben più della classica mezz'ora, grazie alla disponibilità di Triumph GRA Roma.

    Dopo una serie di sportive e mantenendo comunque Street Twin 900 e Speed Triple 1050, sto cercando una moto compatta che mi consenta qualche viaggetto con bagagli anche autostradale se serve.
    Odio le crossover.

    Da qui la curiosità per questa sportivetta stradale.

    Le mie modeste impressioni:

    La moto si presenta bene: compatta, proporzionata, esteticamente gradevole

    Purtroppo si nota subito la ricerca del risparmio, pur essendo una moto da 10'000 euro: leve, pedali, stampella, strumentazione e piastra sono decisamente economici e fanno storcere un po' il naso.
    Una caduta di stile le coperture in plastica dei tubi in acciaio del telaio: perché scimmiottare un perimetrale, quando i tubi hanno comunque una loro onesta dignità?

    Salendo in sella è subito evidente l'impostazione molto diversa rispetto non solo alla maggior parte delle altre Triumph, ma anche di parecchie concorrenti: i manubri sono stretti, bassi e spioventi.
    Sulle prime questo sconcerta un po', ma in realtà il carico su polsi e mani è corretto, non stanca.
    La sella è piuttosto alta da terra nonostante il target entry-level e la chiara derivazione Trident 660; inoltre le pedane sono proprio sulla verticale, per cui quando si poggiano i piedi a terra interferiscono un po', peggiorando la situazione per i meno alti.

    Nelle manovre e nella guida a bassa velocità (traffico etc.) il manubrio stretto e spiovente penalizza inevitabilmente la maneggevolezza, che risulta un pochino nervosa; tuttavia l'angolo di sterzo è ampio, la moto è leggera e il motore è regolare anche a regimi molto bassi, quindi la situazione non è così grigia.

    Su strada più libera la maneggevolezza migliora e la moto si guida bene, senza inerzie e senza reazioni brusche. La posizione di guida è senz'altro "sopra" la moto, con il busto piegato in avanti; ci si può spostare sulla sella senza impedimenti grazie al serbatoio compatto e alla sella non incassata, ma le pedane relativamente alte e avanzate (rispetto a manubrio e sella) costringono le gambe a una piega leggermente accentuata, che alla lunga può stancare le anche.

    I comandi al manubrio sono ragionevolmente intuitivi, mentre la strumentazione è un passo indietro rispetto alla concorrenza: troviamo un cruscotto digitale con varie spie, ma lo spazio per le informazioni è poco, costringendo ad alternarle con l'apposito pulsante; la leggibilità, specie con il sole, non è granché, in particolare il contagiri.

    Il motore, un tre cilindri derivato dalla Trident 660 ma con varie migliorie (che portano circa 12 CV in più) ha tre mappe: Rain, Road e Sport.
    La Rain non l'ho provata; non so bene quanto possa essere utile, considerando che il motore è morbido e dosabile anche con le altre.
    la Road è una ottima mappa: il gas risponde bene ma non in modo brusco. Smussa magari un po' di cattiveria, ma ad esempio nel chiudi/riapri è più regolare e gradevole.
    La Sport ha una risposta più aggressiva, in particolare oltre i 7000 giri, per cui dà un pochino di sensazione di on/off che in realtà tecnicamente non c'è: è più che altro una prontezza forse un po' esuberante in certe situazioni, potremmo dire.
    Come va questo motore? L'avevo già apprezzato sulla Trident, è un tre cilindri a 120 gradi regolarissimo, che si comporta molto bene già a regimi da traffico (riprende tranquillamente da 2000 giri in qualsiasi marcia); la spinta si avverte dai 5000 giri, per trasformarsi in vivacità ai 7000 e in una certa cattiveria arrivati a 8500: da qui il contagiri sale rapido verso i 12000 con una tonalità niente male.
    Il contraltare a questo bel carattere sono le vibrazioni, che seguono lo stesso andamento: avvertibili al manubrio da 5000, aumentano e si allargano alle pedane a 7000 e diventano veramente fastidiose superati gli 8000.
    Il fatto è che i rapporti sono corti: a 7000 giri si è a soli 130 km/h indicati, per cui già un trasferimento "codice" comporta un bel po' di formicolii quando ci si ferma.

    La protezione aerodinamica offerta dalla carenatura me l'aspettavo migliore: il plexiglass è basso e l'aria è deviata grosso modo sul collo. Personalmente ho trovato la soglia "comfort" tra i 130 e i 135 indicati: oltre, la quantità d'aria e di vibrazioni rendono il viaggio faticoso.

    Invece una grandissima nota di merito va alla sella: è comodissima, la più comoda che abbia provato in tanti anni. Considerando che c'è anche una sella opzionale Comfort, poi...! A questa comodità (dopo quasi 2 ore senza tappe e tutte più o meno autostradali non avevo dolori chiappici) concorrono la postura, che non scarica tutto il peso sul sedere mettendone un bel po' sulle braccia, e l'imbottitura che definirei sontuosa.

    I consumi mi sono parsi buoni; ad occhio, con un pieno e senza rischiarsela direi che 230-240km si possono fare. Facendo il pieno con una riserva abbastanza "sparata", entrano 11.5 litri.

    Passando ai freni: il doppio disco anteriore ha una buona potenza ed è progressivo, senza quel forte morso iniziale che può piacere, ma rende poco comoda l'andatura. Il posteriore, purtroppo, è debolissimo; a malapena di aiuto per correggere la traiettoria in curva, l'avrei voluto decisamente più prestante.
    La frizione è incredibilmente leggera (sembra finta) ma fa il suo lavoro con progressività.
    Il cambio non è male. Un pochino gommoso e con un'escursione superiore alla concorrenza (ma allineata allo standard Triumph), ma non si impunta e la ricerca del folle non crea problemi né in movimento né da fermo.
    I rapporti per me non sono ottimali: prima lunga poi tutte marce ravvicinate, con la sesta che invece avrebbe beneficiato di una maggiore distensione, andando così a migliorare i trasferimenti (consumi e vibrazioni).
    Ad ogni modo, la Daytona 660 accelera con brio, non si fa mai pregare.

    Un'ultima considerazione sui retrovisori: essendo attaccati alla carena sono ampi e permettono, una volta regolati bene, una buona visibilità. Non vibrano e sono ripiegabili per occupare meno spazio in garage.

    Riportata la moto e ringraziati i sempre gentilissimi ragazzi di Triumph GRA, una ricerca ha purtroppo evidenziato la quasi totale assenza di accessori di terze parti: niente portapacchi, niente plexi maggiorati, niente attacchi per borse laterali: il nulla. Anche scrivendo ad alcuni noti marchi di accessori, la sensazione è che non sia un modello molto preso in considerazione.

    Insomma, la comprerei?

    Sto cercando una moto compatta e facile da gestire e guidare che mi permetta anche viaggi con trasferimenti autostradali. Sono attento alla qualità della componentistica, specie in rapporto al prezzo.
    La Daytona 660 soddisfa alcuni requisiti (postura, comodità sella, motore, entro certi limiti protezione aerodinamica) ma non altri (vibrazioni, qualità/prezzo, accessori per bagagli).
    Quindi al momento non mi convince del tutto.
    Chi va piano, arriva dopo.

  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Triumphista Moderatore L'avatar di _sabba_
    Data Registrazione
    25/09/16
    Località
    Castenaso (BO)
    Moto
    Gilera 250 NGR - Tiger 900 GT Pro Kolosi
    Messaggi
    21,257
    Oggi (come moto sostitutiva) potevo scegliere tra quella e la Street 765.
    95cv o 120cv…
    Street e via andare.

    Sabba

  4. #3
    TCP Rider L'avatar di Mastroragno
    Data Registrazione
    30/06/08
    Località
    ?
    Moto
    ZXR250R, CBR400RR
    Messaggi
    3,288
    Citazione Originariamente Scritto da XFer Visualizza Messaggio
    Ho potuto provare la piccoletta per ben più della classica mezz'ora, grazie alla disponibilità di Triumph GRA Roma.

    ...
    Grazie per la recensione... Volevo andarla a provare pure io... certo è che se le vibrazioni son così fastidiose, mannaggia... come per la Trident forse converrebbe mettere un pignone con un dente in più...

  5. #4
    TCP Rider Senior L'avatar di kaprone
    Data Registrazione
    20/05/13
    Località
    cittàdemmerda
    Messaggi
    5,069
    Per curiosità, che giro hai fatto per provarla? Perché di strade decenti nei pressi del concessionario non ce ne sono, ma avendo avuto la moto a disposizione per 2 ore, immagino tu sia riuscito a fare qualche km su strade decenti
    Gli abiti fanno l'uomo. E meno c'è l'uomo, più cresce il bisogno dell'abito.

  6. #5
    Triumphista Moderatore L'avatar di XFer
    Data Registrazione
    08/06/16
    Località
    Roma
    Moto
    Street Twin, Speed Triple
    Messaggi
    3,180
    Citazione Originariamente Scritto da kaprone Visualizza Messaggio
    Per curiosità, che giro hai fatto per provarla?
    Il fatto è che io avevo uno scopo ben preciso, cioè capire se fosse adatta a trasferimenti anche in autostrada.
    Quindi non mi sono proprio posto il problema delle strade decenti: mi sono fatto 170km di autostrada o simile (tra raccordo, roma-fiumicino e Cassia Bis).

    Citazione Originariamente Scritto da Mastroragno Visualizza Messaggio
    se le vibrazioni son così fastidiose, mannaggia... come per la Trident forse converrebbe mettere un pignone con un dente in più...
    Sì, questo aiuterebbe sicuramente. Diciamo che se riesci a viaggiare a non più di 6500 max 7000 giri il problema diventa relativo.
    Ma ad andature "codice" con i rapporti di serie, scendi che non senti mani e piedi per mezz'ora.
    Chi va piano, arriva dopo.

  7. #6
    TCP Rider Senior L'avatar di pave
    Data Registrazione
    12/11/10
    Località
    Mantova
    Moto
    Aprilia RS660 Lava Red
    Messaggi
    5,643
    Vista oggi per la prima volta... costa poco e si vede.

    Lamps
    Aspetto che il panico cresca, quando la paura si trasforma in visioni celestiali... allora inizio a staccare (K. Schwantz)

    La vera moto deve fare come le tro!€ deve bere, fumare e muovere il culo (M. Lucchinelli)

  8. #7
    Triumphista Moderatore L'avatar di XFer
    Data Registrazione
    08/06/16
    Località
    Roma
    Moto
    Street Twin, Speed Triple
    Messaggi
    3,180
    Citazione Originariamente Scritto da pave Visualizza Messaggio
    Vista oggi per la prima volta... costa poco e si vede.
    Eh infatti.
    Non è neanche tanto questione di componentistica, alla fine solo la forcella paga pegno come su altre della stessa categoria.
    E' proprio l'aspetto dimesso, la troppa plastica, leve e pedali... fammela pagare 200 euro in più ma fammi sentire orgoglioso di cosa ho comprato.
    Chi va piano, arriva dopo.

  9. #8
    TCP Rider Senior L'avatar di kaprone
    Data Registrazione
    20/05/13
    Località
    cittàdemmerda
    Messaggi
    5,069
    Considerando che è nella stessa categoria della RS660 e dovrebbero essere moto che, nel 2026 se non sbaglio, dovranno sostituire la SSP300, direi che Triumph farà fatica ad avere una moto competitiva, in gara e sul mercato.

    Io l'ho vista ieri dal vivo in concessionaria e mi ha dato l'idea di essere il modellino di una moto vera
    Gli abiti fanno l'uomo. E meno c'è l'uomo, più cresce il bisogno dell'abito.

  10. #9
    TCP Rider Senior L'avatar di pave
    Data Registrazione
    12/11/10
    Località
    Mantova
    Moto
    Aprilia RS660 Lava Red
    Messaggi
    5,643
    Stessa cilindrata ma due prezzi ben diversi, la Aprilia RS660 è di ben altra pasta... per fortuna !

    Lamps
    Aspetto che il panico cresca, quando la paura si trasforma in visioni celestiali... allora inizio a staccare (K. Schwantz)

    La vera moto deve fare come le tro!€ deve bere, fumare e muovere il culo (M. Lucchinelli)

Discussioni Simili

  1. [Toscana] Test ride Triumph
    Di ducacico nel forum Eventi organizzati nel Centro Italia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31/03/2022, 18:15
  2. [Tiger 900] Test Ride 900 Rally Pro
    Di Blacktwin nel forum Tiger 800/800 XC
    Risposte: 54
    Ultimo Messaggio: 19/03/2020, 19:40
  3. Test Ride: come funzionano?
    Di Amos91 nel forum Il Bar di Triumphchepassione
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 30/01/2017, 16:37
  4. D74 Test ride Daytona 675 R 2013
    Di D74 nel forum Daytona
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 29/04/2013, 12:55
  5. test ride..
    Di legsroses nel forum Rocket III/Thunderbird
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19/03/2012, 11:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •